ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùConsumi

Mobilità elettrica, nel 2022 auto in calo del 27% e boom delle due ruote: +59%

In Italia le vendite di ciclomotori, scooter, moto e quadricicli a impatto zero continuano a crescere, con questi ultimi che registrano il +74%

(scharfsinn86 - stock.adobe.com)

3' di lettura

Il rallentamento delle vendite di auto da una parte (-9%), con quelle full electric in calo del 27%, e boom delle due ruote elettriche (+59%) dall’altra. È la fotografia dell’Italia nel 2022 che emerge dalla settima edizione dello studio La mobilità sostenibile e i veicoli elettrici pubblicato da Repower, gruppo attivo nel settore energetico e della mobilità sostenibile.

La crisi energetica ha contribuito al rallentamento del settore automotive, soprattutto in Italia: continua la tendenza degli ultimi due anni, con numeri in rosso per le immatricolazioni: secondo i dati Motus-E, nel 2022 sono state immatricolate 1.316.702 unità, con un calo del 9,7% sul 2021 e del 31,3% sul 2019. A fine anno però si è registrata una crescita (+21% dicembre 2022 su dicembre 2021) «che fa ben sperare, nonostante le problematiche abbiano reso il 2022 un anno davvero complesso su più fronti: dalla carenza e rincaro delle materie prime, alla forte inflazione causata dal conflitto in Ucraina fino al rialzo dei prezzi dell'energia, un vero ottimismo ancora non è possibile e le previsioni restano incerte.

Loading...

In caduta le auto elettriche

A soffrire nel 2022 non è stato solo il mercato dei veicoli a combustione interna, ma anche quello elettrico: l'Italia è infatti ormai da mesi il fanalino di coda in Europa sulle immatricolazioni dei veicoli elettrici, con 49.058 auto full electric vendute, (-27,1% rispetto al 2021), un totale di auto circolanti di 171.196, il 3,7% come quota di mercato. «Questo perché nel nostro Paese non c'è ancora una direzione chiara e una programmazione politica efficace a favore dell'elettrico, e l'Italia è sempre meno attraente per i produttori di auto elettriche», si legge nello studio. Secondo i dati Unrae, però, sono 128.301 le nuove immatricolazioni di gennaio 2023, ovvero +19% rispetto allo stesso mese del 2022.

In termini di alimentazioni, le auto a benzina hanno registrato un +14,4% rispetto a gennaio 2022, mentre le diesel crescono del 18,1%, le auto elettrificate del +19%. Tra queste, le ibride non ricaricabili (mild e full hybrid) aumentano del 23,5%, le plug-in crescono del 9,2% e per le auto interamente elettrice, invece, prosegue il trend negativo con un -11,2%. Infine, le autovetture a Gpl crescono del 28,7%, mentre crollano le immatricolazioni delle auto a metano (-79,7%).

In crescita le colonnine ricaricabili

Buoni i dati anche delle infrastrutture di ricarica nel nostro Paese: sempre secondo i dati Motus-E, infatti, l'infrastruttura è cresciuta di 10.748 nuovi punti, di cui 3.996 solo negli ultimi tre mesi, facendo registrare alla fine del 2022 un +41% di crescita rispetto al 2021. Delle nuove installazioni, il 27% ha riguardato le colonnine ad alta potenza che, oltre a crescere in valore assoluto, hanno acquistato peso sulla rete nazionale: i punti corrente continua sono passati dal 6% del 2021 al 12% del 2022.

Bene le due ruote elettriche

Secondo Ancma il 2022 è stato un anno molto positivo per il mercato delle due ruote elettriche con un complessivo +59% sul 2021. Le immatricolazioni di ciclomotori, scooter, moto e quadricicli a impatto zero in Italia continuano infatti a crescere e nel 2022 hanno superato le 23.300 immatricolazioni. Crescono i ciclomotori (+53,3% con 5.904 mezzi messi su strada) e gli scooter (+56,9% e 9.896 veicoli immatricolati). Più contenuto l'incremento del segmento moto, che immatricola 540 pezzi e chiude a +7,5%.

Exploit quadricicli elettrici

Infine, con 7.043 veicoli e una crescita del 74,1%, i quadricicli elettrici si rendono protagonisti di un vero e proprio exploit, confermandosi come una delle tendenze più nuove e interessanti dell'anno. Per quanto riguarda le ebike, l'ultimo dato disponibile Ancma afferma che in Italia nel 2021 sono state vendute 295.000 bici elettriche rispetto alle 280.000 dell'anno precedente. Bene anche le cargobike: l'European Cargo Bike Survey 2022 stima che ne siano stati vendute fino a 500.000 unità in Europa nel 2022.

Riproduzione riservata ©

loading...

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti