ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùTest drive

Mobilize Limo, primo contatto con l’auto elettrica che si usa ma non si compra

Debutto con una formula di noleggio all-inclusive in Spagna, in Italia nel 2023

di Danilo Loda

3' di lettura

Mobilize, la divisione del Gruppo Renault votata alla mobilità del futuro, ha ora nel suo parco vetture la nuova Limo. Si tratta di una berlina totalmente elettrica nata dalla join venture della casa francese con e Jiangling Motors, azienda cinese attiva nella produzione appunto di auto elettriche nel paese d’origine. Prima di addentrarci nel descrivere il test drive della Limo è necessario sapere che quest’auto non sarà mai in vendita. Infatti Limo viene proposta per taxisti, NCC e flotte previa la sottoscrizione di un abbonamento “all-inclusive”. La proposta di Mobilize è al momento attiva in Spagna, dove ha già chiuso un contratto con Cabify, che prevede l’integrazione di quaranta Mobilize Limo nella flotta di Vecttor .

Il costo per un NCC o taxista per la Spagna è 1.500 euro al mese per 3 anni/150.000 chilometri. In questa cifra, come ci tiene a sottolineare Mobilize è “tutto compreso”.  Infatti sono compresi diversi servizi. Si parte dalla manutenzione totale dell’auto, passando per il cambio gomme fino all’assistenza stradale 24/7, Non manca anche una polizza kasko che copre l’auto per tutto il periodo di noleggio. Diversamente da altri operatori, Mobilize offre appunto solo un’auto totalmente elettrica. Il noleggio si può effettuare via internet e in pochi click il tassista o l’NCC può avere (in breve tempo) una Limo fiammante da poter utilizzare per la sua attività. In autunno il servizio partirà anche Parigi, mentre per l’Italia Mobilize dovrebbe sbarcare con la sua offerta entro fine 2023, con Milano come prima città scelta per il debutto.

Loading...

Non a caso per il test drive della nuova Limo Mobilize ha scelto Madrid. Limo è una berlina che sfoggia sicuramente un design moderno e filante. Di certo non è un’auto compatta, visti la sia lunghezza che è di poco sotto i 4,7 metri. Ma per un’auto del genere e per il suo tipo di utilizzo questa dimensione fa rima con tanto spazio all’interno, soprattutto per i passeggeri dei sedili posteriori. Al netto di questo, nel traffico cittadino non è certo un’auto che si può definire “sgusciante”. Le cose cambiano quando si affrontano autostrade o statali, dove il confort a bordo la fa da padrone. Altri dettagli “lussuosi” sono le luci full-LED e le maniglie a filo carrozzeria che si aprono quando ci si avvicina all’auto con la “key less” in tasca.

Il motore elettrico mette in strada una potenza massima di 160 CV, più che sufficienti per accelerazioni continue in qualsiasi situazione. Lo stesso motore è alimentato da una batteria da 60 kWh, che da quanto dichiarato da Mobilize dovrebbe garantire un’autonomia di 450 km secondo il ciclo WLT. Stando ai dati d’omologazione, la Limo dovrebbe percorrere fino a 450 km nel ciclo WLTP. Da sottolineare che tramite colonnine di ricarica rapida e i 78 kw massimi che è in grado di accettare si ottengono 250 km di autonomia in soli 40 minuti. Si possono impostare tre modalità di guida: standard, Eco e Sport, ognuna delle quali incide sull’autonomia. In pratica nella guida in città la migliore è la Eco, mentre in autostrada la più convincente è la standard. La modalità Sport forse sarà quella meno utilizzata, ma comunque il fatto che sia possibile rendere “più brillante” la Limo in alcune situazioni è un’opzione che di sicuro fa comodo.

L’interno della Limo è tutto votato al confort. Il guidatore può contare su un doppio display. Il primo da 10,25” mostra tutte le info riguardanti l’auto, ovvero autonomia rimasta, velocità e via dicendo Il secondo touchscreen da 12,3” al centro è dedicato all’infotainment, con compatibilità con i sistemi Android Auto e Apple Carplay (via cavo). I sedili sono ben avvolgenti, almeno quelli nella parte anteriore, mentre come detto, il passeggero, che in questo specifico caso diventa “il cliente” ha a disposizione tutto lo spazio necessario per godersi al meglio la corsa.

Diversi i sistemi di assistenza alla guida proposti tra cui frenata automatica di emergenza con riconoscimento dei pedoni, allarme di presenza di veicoli in retromarcia e sensore di angolo morto. All’interno la sicurezza è garantita dalla presenza di 7 airbag (2 frontali, 2 laterali e 1 centrale anteriori, 2 airbag a tendina laterali anteriori e posteriori).

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti