sharing economy

Moda a noleggio, Dressyoucan triplica gli ordini online e apre il crowdfunding

La start up italiana che affitta abiti per le grandi occasioni (e non solo) ha aperto un crowdfunding per crescere. Nel 2020 ordini online triplicati e boom sui social

di Marta Casadei

default onloading pic

La start up italiana che affitta abiti per le grandi occasioni (e non solo) ha aperto un crowdfunding per crescere. Nel 2020 ordini online triplicati e boom sui social


2' di lettura

Un evento disruptive, una serie di abitudini che cambiano, alcune tendenze che accelerano rapidamente, facendo un balzo in avanti di anni. Nel mondo della moda (e non solo), nel corso del 2020 è successo proprio questo. E una delle tendenze che si è diffusa in modo più veloce rispetto a quanto previsto è quella degli acquisti (di prodotti e servizi) online. Ne ha approfittato DressYouCan, realtà milanese protagonista del mondo del fashion renting di abiti e accessori di alta moda femminile, fondata nel 2015 da Caterina Maestro. Un’azienda che, nel corso di quest’anno, ha triplicato gli ordini online e aumentato la propria esposizione social in modo esponenziale (+424%).

E che oggi è a caccia di fondi per crescere: lo scorso 23 ottobre, infatti, è partita la campagna di equity crowdfunding realizzata insieme a BacktoWork, società di equity crowdfunding partecipata da Intesa Sanpaolo. L’obiettivo è crescere e raggiungere nuovi mercati.

Loading...

«I fondi raccolti attraverso la campagna di crowdfunding saranno quasi equamente distribuiti fra attività di marketing, IT development, employees e inventory - ha detto Caterina Maestro, ceo di DressYouCan -. Lo sviluppo di una strategia di marketing digitale è il fulcro dei nostri investimenti e consiste in tutte quelle attività rivolte a migliorare la piattaforma e-commerce e il sito web attuale, a integrare sistemi di indicizzazione intelligente, servizi di chat e help desk per un'assistenza real time. Insomma, vogliamo rendere il nostro servizio sempre più immediato ed essere più vicine alle nostre clienti». .

Intanto già nel 2020 DressYouCan ha implementato ulteriormente target e offerta: la collaborazione con il portale Sportit ha ampliato il catalogo con abbigliamento e accessori tecnici per donna, uomo e bambino, mentre dalla partnership con Carlo Zini è nata un'esclusiva collezione di bijoux.

«Puntiamo anche ad incrementare le collaborazioni con brand partner e atelier sposa, un modo per continuare ad ampliare il nostro catalogo, così da esaudire il sogno di ogni donna: poter attingere da un armadio infinito, sfoggiando abiti ogni giorno diversi senza costi elevati e, soprattutto, con un ridotto impatto sull'ambiente», conclude Maestro.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti