Moda24

Accordo in Sudafrica per Carrera, dai jeans ai nuovi tessuti hi-tech

  • Abbonati
  • Accedi
internazionalizzazione

Accordo in Sudafrica per Carrera, dai jeans ai nuovi tessuti hi-tech

Ha appena festeggiato i cinquant’anni di vita, ma il piglio è quello coraggioso e determinato del giovane che vuol conquistare il mondo. Il marchio Carrera comincia una nuova vita: dopo mezzo secolo di denim, prodotto che l’ha reso famoso in tutto il mondo, il brand di jeanseria veronese punta dritto sull’internazionalizzazione, acquisisce il controllo dell’intera filiera, ringiovanisce e amplia le collezioni, consolida il mercato nazionale con l’apertura di negozi monomarca.

L’azienda ha firmato un accordo con una delle più prestigiose società di abbigliamento e calzature del Sudafrica, inaugurando una collaborazione che ha l’obiettivo di portare il marchio nello stato dell’Africa australe in primis e, successivamente, in gran parte del continente africano. «Si tratta di una partnership che prevede l’allestimento di corner espositivi (Carrera Point), all’interno dei grandi magazzini e centri commerciali delle principali città del Sudafrica quali Pretoria, Johannesburg, Upington e Cape Town - spiega l’ad Gianluca Tacchella -. Il nostro piano commerciale prevede un periodo di valutazione che porterà con molta probabilità all’inaugurazione dei primi store diretti monomarca nel 2016».

«Oltre che alla Corea, dove abbiamo siglato una partnership con alcune catene di grandi magazzini per l’apertura di corner personalizzati, e al Brasile - continua Tacchella -, guardiamo con interesse al Nord Europa, in particolare alla Svezia, dove abbiamo appena aperto un nostro store a Malmoe. E poi all’Olanda e al Belgio».

L’azienda nata nel 1965 in un laboratorio artigianale di Stallavena di Grezzana, alto Veronese, ora basata a Caldiero, nei pressi di Verona, che nel 2014 ha registrato 35 milioni di ricavi con una marginalità tornata di nuovo in territorio positivo dopo alcuni anni di difficoltà, intende conquistare la dimensione internazionale grazie a nuove linee di prodotto e nuovi tessuti. «Le nuove linee Original, Play e Travel utilizzano un tessuto speciale fatto di jeans all’esterno e di materiale felpato all’interno innovativo e trendy - spiega Tacchella -. Per questo tessuto di alta qualità utilizziamo il cotone prodotto in Tagikistan, dove gestiamo la coltivazione di più di 2mila ettari di terreni statali, controllando ogni passaggio della filiera».

Nel futuro prossimo di Carrera c’è anche il potenziamento del mercato interno, dove il marchio ha aumentato negli ultimi tre anni la propria quota di mercato dell’1,5% in volumi (in un panorama da segno meno per il tessile): dopo la collaborazione con la grande distribuzione e la creazione di point all’interno degli ipermercati, ora anche l’aumento dei negozi monomarca, attualmente 30.
Un programma di tutto rispetto per il marchio che negli anni Ottanta e Novanta, grazie anche alla sponsorizzazione di squadre ciclistiche come quella di Marco Pantani, ha reso famosa nel mondo l’artigianalità dell’italian style.

© Riproduzione riservata