Moda24

La biancheria di lusso di Pratesi si rinnova e punta all’estero

  • Abbonati
  • Accedi
eccellenze

La biancheria di lusso di Pratesi si rinnova e punta all’estero

  • –di Sara Magro

Alla scorsa Design Week di Milano, Pratesi, la storica casa di biancheria fondata nel 1906 in Toscana, ha presentato il nuovo showroom e il quartier generale a Palazzo Serbelloni, un prestigioso spazio di 700 metri quadrati e 11 ambientazioni dove è esposta la collezione autunno inverno 2016. Sempre lì è stata allestita anche una stanza da letto pop-up con wallpaper tropicale, luci soffuse, angolo tisane, per provare, al momento solo su invito, la qualità delle lenzuola Angel Skin in cotone egiziano di titolo elevato e finissaggio speciale.

Sono queste alcune delle caratteristiche qualitative e artigianali che hanno fatto di Pratesi un marchio dell’eccellenza italiana riconosciuta in tutto il mondo, che tra l’altro fornisce alcuni dei più bei cinque stelle, come il recente Hotel Nobu di Riad, il Peninsula di Chicago e molte strutture Rosewood, oltre a compagnie di crociera esclusive, come Silversea, e compagnie aeree, tra cui Etihad per la suite superlusso con letto matrimoniale e doccia The Residence.

La nuova sede, in corso Venezia 18, sposta a Milano il baricentro commerciale e l'identità dell'azienda e fa parte di un piano quinquennale di rinnovamento che riguarda amministrazione, distribuzione, vendite. Lo sviluppo è stato assegnato a una squadra tutta nuova di manager, con Simone Bocchio come CEO, Stefano Donini come CFO e altre figure di key e middle-management entro la fine del 2016, che supporteranno il presidente Federico Pratesi, quarta generazione della famiglia.

Uno dei punti clou della crescita riguarda la line extension, per allargare la penetrazione di mercato, presidiare nicchie diverse e attrarre altri target. Alle nove collezioni letto, spugne e tavola, quest’anno rinnovate con i celebri ricami “Treccia” e “Tre righe” in oro, argento e bronzo, si aggiunge una linea di accessori più giovani e più maschili. Infatti, dal prossimo luglio, negli store Pratesi, una ventina in tutto il mondo, non si compreranno solo parure da 2000 € e più, ma anche plaid, candele, essenze, borse e teli per il mare, e altri accessori, anche al di sotto dei 100 €, che rendono l’esperienza retail più ampia.

Il rilancio prevede inoltre l’apertura di monomarca a Parigi, Hong Kong e nelle principali metropoli di Cina, Corea del Sud e Sudest asiatico, mentre nei primi mesi del 2017 sarà avviato un canale e-commerce prima in Usa, poi in Europa, infine negli altri Paesi. «Pratesi è marchio che gode di notorietà e alta reputazione negli Stati Uniti, dove è presente dagli anni Sessanta - spiega il Ceo Simone Bocchio -. Inoltre, Oltreoceano, le vendite online sono una realtà da quasi 10 anni, con fatturati importanti anche per settori ad alto tasso emozionale ed estetico, come l’home living e il luxury».

Nell’ottica dell’artigianalità e della personalizzazione tipiche di Pratesi, anche l’e-commerce verrà sviluppato tenendo conto dei mercati a cui si rivolge: «A seconda dell’area geografica, sul canale online offriremo misure, colori e tipologie di prodotti affini alla cultura della casa e del dormire di quello specifico contesto. E se non dovesse bastare, saremo comunque in grado di adottare all’occorrenza un approccio sartoriale, come d’altronde abbiamo sempre fatto nei nostri 110 anni di attività».

© Riproduzione riservata