Moda24

Gucci, addio temporaneo a Milano per sfilare a Parigi

  • Abbonati
  • Accedi
sfilate

Gucci, addio temporaneo a Milano per sfilare a Parigi

L’ultimo show aveva impressionato - positivamente o negativamente - il pubblico di tutto il mondo, con (finte) teste mozzate portate a mano, come fossero borse, da modelli e modelle. Il tutto nel nuovo Gucci Hub di via Mecenate, a Milano, allestito a mo’ di sala operatoria. Il prossimo defilé, invece, porterà Gucci lontano dalla Milano fashion week: la sfilata P-E 2019 della maison, infatti, si svolgerà, infatti, a Parigi il prossimo 24 settembre «come parte di una serie di tre omaggi alla Francia», si legge in un comunicato diffuso dalla maison, i cui natali sono italianissimi ( a Firenze, nel 1921), ma la cui proprietà è radicata nella Ville Lumière.

Non si tratta di una fuga, ma di un temporaneo trasferimento: la collezione tornerà ad essere presentata al Gucci Hub a febbraio 2019: «Gucci è un marchio globale con radici italiane vive e profonde, che fa parte di un gruppo francese, Kering, visionario e all'avanguardia - ha spiegato Marco Bizzarri, ceo di Gucci -. Quando Alessandro(Michele, ndr) mi ha parlato del suo desiderio di presentare la prossima collezione a Parigi – continuando la narrativa ispirata alla Francia – ho pensato che c'erano tutti i presupposti per proseguire in questo tipo di omaggio. Abbiamo scelto di sfilare lunedì 24 settembre, che è il giorno di transizione tra le due settimane della moda di Milano e Parigi, per evitare impatti sui rispettivi calendari».

Considerata l’importanza del brand in questione - che ha sempre costituito un caposaldo della fashion week milanese, con un posizionamento strategico (prima a lle 12, poi ale 15 del primo giorno di calendario) in grado di assicurare le presenze internazionali in città - la scelta è stata discussa anche con le istituzioni: «Camera Nazionale della Moda comprende e rispetta i motivi alla base della richiesta di Gucci di presentare la collezione primavera-estate 2019 a Parigi per quest'occasione. Attendiamo con ansia il ritorno di Gucci ad aprire la fashion week a Milano il prossimo febbraio», ha commentato Carlo Capasa, che è stato proprio oggi riconfermato alla presidenza della Cnmi.

La maison dalla doppia G, ad ogni modo, non lascerà Milano completamente: proprio in collaborazione con la Cnmi, Gucci sta lavorando a un evento che si terrà il 19 settembre presso il Gucci Hub.

L’omaggio alla Francia di cui questa sortita parigina del brand fa parte è frutto della creatività del direttore creativo Alessandro Michele che già nella campagna pubblicitaria pre fall 2018 ha strizzato l’occhio alle proteste studentesche di Parigi del maggio 1968. La prossima settimana,inoltre, Arles ospiterà la sfilata della collezione Gucci Cruise 2019. Alessandro Michele è stato il primo a portare in Gucci questa voglia di viaggiare - che ben si lega all’origine del brand - alla ricerca di ambientazioni uniche per i propri show: dall’Art District newyorkese nel 2015 a Westminster Abbey, a Londra, nel 2016, fino alla Galleria Palatina di Firenze, che ha fatto da sfondo alla Cruise 2018.


© Riproduzione riservata