Moda24

Un altro brutto colpo per Baselworld: anche Swatch lascia la fiera

  • Abbonati
  • Accedi
orologi

Un altro brutto colpo per Baselworld: anche Swatch lascia la fiera

Swatch Group non parteciperà più a Baselworld, l’annuale salone mondiale di orologi e gioielli. Dopo l’abbandono di altri marchi, questa volta è il gruppo leader guidato dal ceo Nick Hayek a lasciare. È stato proprio Hayek ad annunciare la mossa, in un’intervista al giornale svizzero domenicale NZZ am Sonntag. «Le esposizioni tradizionali non sono utili per Swatch Group», ha detto il ceo. Il gruppo è stato presente per molti anni al salone di Basilea con i suoi 18 marchi, tra i quali Swatch, Omega, Breguet.

Altri gruppi e società del settore avevano già lasciato Baselworld. Nomi come Hermès, Girard-Perregaux, Eberhard, Ulysse Nardin. Una parte degli espositori si è lamentata dei prezzi eccessivi, sia degli stand che degli hotel, e della visibilità minore rispetto al passato. Nell’ultima edizione, in marzo, gli organizzatori hanno abbassato gli affitti del 10% e la manifestazione è stata di sei giorni, non più di otto.

Il numero di visitatori è rimasto in sostanza stabile, attorno a 106 mila, ma gli espositori sono diminuiti, da 1300 a 650.«Il modello è obsoleto», aveva affermato al termine di questa edizione Elie Bernheim, ceo di Raymond Weil. «Con Internet, è cambiato anche il modo di comunicare e distribuire prodotti», aveva affermato dal canto suo Karl-Friedrich Scheufele, copresidente di Chopard.

«Cercheremo di farlo tornare», ha detto al riguardo di Swatch Group Michel Loris-Melikoff, dal primo luglio nuovo direttore di Baselworld, in un’intervista al quotidiano ginevrino Le Temps. Pur riconoscendo la necessità di modernizzare la fiera svizzera, il numero uno di Baselworld afferma che molti altri marchi vogliono rimanere e che quindi il salone mondiale resterà.

Di parere diverso René Weber, analista del settore presso la banca Vontobel, secondo il quale sarà difficile proseguire senza Swatch Group. Quest’ultimo, sottolineano altri analisti, è stato sin qui il maggior espositore a Basilea, davanti ad altri grandi gruppi come Rolex e Lvmh e al marchio storico Patek Philippe. Alcuni marchi di gamma alta, soprattutto quelli del gruppo Richemont, partecipano da tempo al Salone internazionale di alta orologeria, a Ginevra. Alcuni espositori, inoltre, hanno creato una manifestazione a La Chaux-de-Fonds.

La società MCH, che organizza Baselworld e altre importanti fiere, fa capo ad enti pubblici ma è quotata alla Borsa di Zurigo. L’azione MCH era in caduta libera questa mattina, in ribasso del 13% attorno alle undici. Il botto dell'uscita di Swatch Group si fa sentire.

© Riproduzione riservata