Moda24

All’asta da Sotheby’s i gioielli di Maria Antonietta: la loro…

  • Abbonati
  • Accedi
a ginevra in novembre

All’asta da Sotheby’s i gioielli di Maria Antonietta: la loro storia fra ricchezza, bellezza, politica e tragedia

Appuntamento a Ginevra il 12 novembre con una delle più importanti collezioni di gioielli storici mai battuti all’asta: si tratta di quelli provenienti dalla famiglia Borbone-Parma, una delle dinastie che hanno scritto la storia d’Europa e di cui hanno fatto parte Luigi XIV, il “Re Sole” e gli Asburgo d’Austria-Ungheria, ma anche i reali di Spagna e i duchi di Parma.

Fra i gioielli più attesi ci sono quelli appartenuti a Maria Antonietta, consorte di Luigi XVI e appassionata collezionista, gioielli che non erano mai stati mostrati in pubblico negli ultimi 200 anni: preziosi cimeli come un pendente di diamanti con una perla di dimensioni eccezionali (2,6 x 1,8 mm) e un collana con ben 119 perle naturali.

Ma non si tratta di un appuntamento con il martelletto come gli altri: l’evento di Ginevra promette di essere ad alto tasso emozionale, proprio per il valore storico e simbolico dei suoi lotti, che raccontano vicende sospese fra bellezza, sfarzo, politica e tragedia.

Prima della sua esecuzione nel 1793, infatti, Maria Antonietta nascose i suoi gioielli in una scatola di legno che arrivò nella sua città natale, Vienna, tramite Bruxelles, dove venne protetta dal conte Mercy Argentau, suo leale amico.

Quando l’unica superstite della famiglia reale, Maria Teresa, detta “Madame Royale”, persi genitori e fratello fu rilasciata dalla prigionia di Parigi e raggiunse Vienna nel 1796, reclamò i gioielli della madre, che nel frattempo erano stati tenuti al sicuro dal cugino, l’imperatore d’Austria, appartenente alla dinastia degli Asburgo. Maria Teresa nel frattempo diventa duchessa di Angoulême, ma non ha figli e al momento della morte, nel 1851, lascia i gioielli della madre in eredità al nipote, il conte di Chambord. Neppure lui avrà eredi diretti a cui trasferire il patrimonio, ed è così che i gioielli di Maria Antonietta arrivano ai Borbone Parma, nipoti di Chambord.

«E’ una delle più importanti collezioni di gioielli reali mai apparse sul mercato, con ogni gioiello ricco di storia - ha commentato Daniela Mascetti, vicepresidente di Sotheby’s Jewellery Europe - . Mai visto prima in pubblico, questo straordinario gruppo di gioielli offre anche una coinvolgente visione della vita dei suoi proprietari, vissuti secoli fa».

© Riproduzione riservata