Moda24

McArthurGlen spinge sulla promozione del territorio per Serravalle

  • Abbonati
  • Accedi
outlet

McArthurGlen spinge sulla promozione del territorio per Serravalle

Fare dell’outlet non solo una meta di shopping a prezzi ribassati, ma una vera e propria destinazione. Negli ultimi anni è stata proprio questa commistione tra territorio, cultura, food e moda a mantenere vivo l’interesse dei clienti verso i villaggi outlet. Lo sa bene McArthurGlen che dal 2000 possiede e gestisce il Designer outlet di Serravalle Scrivia, primo in Italia sia a livello cronologico sia per numero di visitatori e fatturato.

Un anno fa, infatti, il McArthurGlen Serravalle Designer Outlet ha lanciato #ThinkSerravalle, il progetto di promozione turistica e di comunicazione del territorio di Serravalle Scrivia, creato in collaborazione con Consorzio Tutela del Gavi, Consorzio Turistico Le Terre di Fausto Coppi e Libarna Arteventi, con il patrocinio della Regione Piemonte e della Camera di commercio di Alessandria. A 365 giorni dal lancio è stato ribadito il sostegno al progetto, il cui obiettivo è mettere sistema le competenze di ciascun “attore” che opera nell’area di Serravalle per valorizzare il territorio.

In concreto,è stato creato un sito (www.thinkserravalle.it) che racconta il territorio, è stato aperto un profilo Instagram dedicato ed è stato attivato un desk apposito all'interno dell'ufficio turistico di McArthurGlen Serravalle Designer Outlet. Il tutto per raccontare il “valore aggiunto”del territorio sul fronte naturalistico, enogastronomico, ma anche storico e culturale. E offrire, perché no, sconti e promozioni dedicate.

I riscontri sono positivi, specialmentein merito agli arrivi dei turisti stranieri: nell’area, secondo l’ Osservatorio turistico Regionale, si è registrato un aumento del 32% delle presenze internazionali e di circa 5% di quelli domestici. Russia, Cina e Corea sono in cima alla classifica delle nazionalità extra europee che hanno visitato Serravalle Scrivia, mentre, per quanto riguarda i paesi europei, svettano i “confinanti” Francia e Svizzera, oltre ai Paesi Bassi.

© Riproduzione riservata