Moda24

Alleanza Biella-Brasile per le scarpe in lana merino

  • Abbonati
  • Accedi
calzature

Alleanza Biella-Brasile per le scarpe in lana merino

  • –di

Dalle contaminazioni di solito nascono cose interessanti. Succede a livello culturale, musicale, alimentare. E succede pure in economia.

Un esempio è quello che vede protagonisti il titolare di una storica filatura del distretto tessile biellese da un lato, un manager brasiliano dall'altro. Insieme le due realtà – Stefano Aglietta, di Italfil, e Pedro Englert – hanno dato vita alla joint venture Yuool per la produzione di scarpe in lana.

Il progetto, che vede coinvolta anche la piattaforma brasiliana per start up StartSe – una sorta di “ecosistema” che coinvolge più di 1 milione di lettori al mese sul portale online, e mette in rete 65mila imprenditori, 8mila startup e 6.000 investitori registrati – ha richiesto un investimento iniziale di 1 milione di euro e sulla scia del successo registrato nel Paese sudamericano ha portano alla nascita, a novembre, della versione italiana della partnership: Yuool It. «Siamo convinti delle potenzialità dell’iniziativa – spiega Stefano Aglietta, titolare della Italfil insieme alla sorella - Dopo pochi mesi dalla partenza in Brasile, abbiamo già raggiunto l'importante quota di 1000 scarpe vendute al mese, più che triplicando la previsione annuale. Crediamo quindi, anche qui in Europa, di replicare la performance. Le vendite e i feedback iniziali fan ben sperare…».

In questa prima fase di avvio, Yuool vede occupate due persone nella gestione della versione italiana e dodici in Brasile: il progetto prevede che i prodotti siano venduti esclusivamente online. Dal punto di vista del design la scelta è stata definita dal team di Yuool «egoista» e «minimalista». «Abbiamo voluto creare un prodotto che piacesse in primis a noi - spiega Stefano Aglietta – con un design semplice e minimale».

La partnership italo-brasiliana mette insieme il know-how di due filiere: quella tessile biellese e quella calzaturiera brasiliana: «È fondamentale per il tessile cercare ibridazioni per adeguarsi a questa nuova epoca», spiega Aglietta. È nata così la scarpa “di lana”, con la tomaia in lana merino extrafine con un tessuto realizzato appositamente a Biella, una soletta interna in viscoelastico (un materiale usato anche nel settore aerospaziale) e la suola in gomma ultraleggera.

© Riproduzione riservata