Moda24

Vegan Fashion Week, a febbraio la prima edizione «cruelty free» a…

  • Abbonati
  • Accedi
sostenibilità

Vegan Fashion Week, a febbraio la prima edizione «cruelty free» a Los Angeles

«Cruelty Free is the New Luxury»: si presenta con questo motto la prima edizione della Vegan Fashion Week, il primo evento dedicato alla moda vegana, che si terrà a Los Angeles dal 1 al 4 febbraio prossimi.

Organizzata da Emmanuelle Rienda, 35enne stylist, pr e attivista per i diritti degli animali che risiede e ha la sua agenzia di comunicazione “cruelty free” LE FRENCHLAB nella città californiana, la Vegan Fashion Week sarà lanciata con un evento nel Museo di storia naturale di Los Angeles il 1 febbraio: alla serata partecipranno anche Robert Lempert, ricercatore nell’ambito dei cambiuamenti climatici e membro dell’ Intergovernmental Panel on Climate Change, premiato con il Nobel per la Pace nel 2007. Il programma poi continuerà il 2 e 3 febbraio nel fashion district della città, a partire dal California Market Center, dove saranno esposte creazioni animal-free, non solo di moda in senso stretto (i nomi dei creativi partecipanti saranno resi noti il 21 gennaio), ma anche del mondo food e beauty, e panel di discussione con attivisti, influencer e imprenditori. La fashion week si concluderà con una serata di fundraising. La California conferma così la sua sensibilità sul tema dei diritti degli animali, dopo l’entrata in vigore della legge che impone ai pet shop di vendere solo animali provenienti da canili e gattili.

La scorsa estate a Londra era stata organizzata la prima sfilata vegana, una collettiva di 15 designer, dal titolo Bare Fashion, organizzata da un lifestyle magazine vegano, Vegan Food and Living. E, per quanto marginale rispetto ai calendari più importanti dell’industria, sempre nel 2018 gli organizzatori della fashion week di Helsinki hanno bandito la presentazione di prodotti con pellami di origine animale da ogni futura edizione.

© Riproduzione riservata