Moda24

Capelli, le novità top da provare adesso

  • Abbonati
  • Accedi
haircare

Capelli, le novità top da provare adesso

Sono tantissime le novità interessanti nel segmento capelli: una notizia che renderà felice quell'88% delle donne italiane che li ritiene protagonisti indiscussi della bellezza femminile, ma non soltanto. Anche chi predilige le formule green avrà nuovi trattamenti da provare, perché il denominatore comune dell'intero scenario è naturale – sia per la composizione delle formule sia per il risultato finale: quasi a una donna su due (49%) piacciono infatti il look apparentemente poco costruito, il colore fedele al proprio (per il 33%) e il taglio lungo scalato leggermente spettinato (Fonte: Osservatorio della Bellezza Avon 2018).

Non semplici shampoo
Partiamo dai basic, cioè dalla detersione. Le formule diventano sempre più ricche di attivi vegetali e botanici, con tanto di percentuali ben evidenti sul pack, come Biopoint e Organic Shop. Interessante anche Ogx, brand arrivato in Italia da poco: formule ottime, soprattutto dedicate ai capelli aridi, spenti, da ristrutturare. Come il nuovo duo Cherry Almond di Aveda, perfetto per rendere morbidi e setosi anche i capelli indomabili, con un delizioso profumo gourmand.

Chi ha invece il cuoio capelluto da purificare, o abita in ambiente urbano perciò ama tutto ciò che è ‘detox', deve provare lo shampoo di Christophe Robin: è molto denso perché a base di rassoul e contiene olio essenziale di rosa il cui profumo rimane poi a lungo, insieme a leggerezza e volume.

Abbiamo detto che il macrotrend è nell'idea di naturale: Okara Silver di René Furterer consiste in un duo shampoo e balsamo concepiti specialmente per i capelli bianchi o grigi in quanto contiene pigmenti correttori lilla con effetto antigiallo, oltre ad attivi idratanti e districanti.

Un altro ritorno è la frangia: però è faticosa da mantenere in ordine, soprattutto perché i capelli diventano oleosi già il giorno dopo lo shampoo. Piacerà dunque alle castane e brune lo shampoo secco Bella senz'acqua di Adorn, il perfetto SOS per essere sempre a posto e non dover lavare i capelli troppo spesso.
Una formula doposhampoo innovativa e multitasking è Angel Potion di My.Organics, una crema leave-in (senza risciacquo) districante, idratante, protettiva, ristrutturante, a base di estratto di bacche di goji dall'azione antiossidante.

Non possiamo infine dimenticare Oribe Hair Care, marchio cult fondato da Oribe Canales, hair stylist di star come Jennifer Lopez, Cher, Kate Moss, nonché Meghan Markle. Un prodotto su tutti: Power Drops, siero concentrato, nella versione Hydrating & Antipollution, ricco di acido ialuronico e di attivi che creano uno scudo protettivo dall'inquinamento.

Anche la tinta evolve ed è personalizzata
Sembra un paradosso, ma l'effetto ultranaturale passa attraverso le tecniche più avanzate: ne è un esempio Goldwell, che ha sviluppato la tecnologia del colore HD3 in collaborazione con Fujifilm. Sono nati così i Pure Pigments, da miscelare per un risultato personalizzato al 100%, con un effetto incredibilmente brillante, durevole e cangiante.

Da Sephora in corso Vittorio Emanuele a Milano, nel salone Hair Style Bar, si può invece provare la tecnica Flow Colors di Class, che fa di personalizzazione e precisione del risultato i due elementi chiave: addirittura, si può scegliere, con la tecnica del Blocking, di sfumare tre nuance dalle radici alle punte, in modo assolutamente armonioso.

Wella ha poi messo a punto la formula Koleston Perfect ME+, colorazione permanente in grado di ridurre i danni capillari e i rischi di irritazione al cuoio capelluto. Benessere e delicatezza sono qui abbinati a una gamma cromatica virtualmente infinita, grazie a sei famiglie di colore mixabili a piacere.
Infine, una chicca per chi invece ama la praticità del colore DIY: Herbatint propone nuove tonalità audaci che si affiancano a quelle naturali già esistenti, e sempre con la comodità impagabile di poter usare soltanto la quantità di prodotto che serve per il ritocco, in moda da ridurre a zero gli sprechi.

E se cadono?
«Il primo passo utile è senz'altro un'analisi del capello e del cuoio capelluto per intervenire subito - consiglia la biologa Deanna Draghetti, direttore scientifico Vivipharma -. Sono poi diversi i fattori da considerare: il DNA, lo stile di vita e, per le donne, se si è in fase post-parto, in allattamento, o in menopausa. La melatonina si è rivelata una sostanza di grande efficacia, ma poi è necessario usare formule per uso topico specifiche per uomo e per donna, come ad esempio la gamma Kenogen». Tra l'altro, per l'analisi del capello basta un quarto d'ora circa e si può prenotare anche in farmacia, ad esempio alla Farmacia Boccaccio di Milano, vicinissimo a Cadorna.

Nella lussuosa linea Hair Rituel di Sisley, interamente dedicata alla cura dei capelli e formulata con estratti botanici ad altissima efficacia, c'è un trattamento specifico: si chiama Le Sérum Revitalizant Fortifiant e frena la caduta dei capelli e agisce direttamente sul bulbo pilifero favorendo un capello più forte e più spesso.

Per un intervento ad alta tecnologia, si può scegliere la Mesoterapia capillare, come suggerisce la dottoressa Dvora Ancona, responsabile del centro Juva a Milano: «Si effettuano microiniezioni per coprire tutta l'area dell'alopecia: Haircare, il composto di ultima generazione che viene iniettato, contiene acido ialuronico e un complesso di sostanze ristrutturanti della fibra capillare come aminoacidi, vitamine, oligoelementi». Con nove sedute nell'arco di sei mesi, i pazienti hanno dimostrato un elevato grado di soddisfazione.

© Riproduzione riservata