ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùProprietà intellettuale

Moderna fa causa a Pfizer e BioNTech: violati brevetti su vaccino Covid

«Facciamo causa per proteggere la nostra piattaforma tecnologica innovativa mRNA in cui abbiamo investito miliardi», ha spiegato la casa farmaceutica

Quarta dose: Moderna o Pfizer? Quando farla e dove? Tutto quello che c’è da sapere

2' di lettura

La casa farmaceutica Moderna, tra le più note aziende produttrici di vaccini Covid, ha citato in giudizio i suoi principali concorrenti, Pfizer e il produttore farmaceutico tedesco BioNTech, accusate di copiare la tecnologia di Moderna per produrre il proprio vaccino, e in particolare violi i propri brevetti depositati tra il 2010 e il 2016.

Secondo Moderna il vaccino di Pfizer e BioNTech, Comirnaty, viola i brevetti che Moderna ha depositato per proteggere la tecnologia alla base del suo vaccino preventivo, Spikevax. La società ha quindi avviato procedimenti per violazione di brevetto sia presso il tribunale federale degli Stati Uniti che presso un tribunale tedesco. Una portavoce della Pfizer ha rifiutato di commentare la notizia, spiegando che alla società non era stata ancora notificata la citazione in giudizio. «Facciamo causa per proteggere la nostra piattaforma tecnologica innovativa mRNA in cui abbiamo investito miliardi», ha spiegato Moderna. L’azienda, consapevole dell’importanza dell’accesso al vaccino per fronteggiare la pandemia, non intende comunque cercare di rimuovere Comirnaty dal mercato, nè chiederà al tribunale un’ingiunzione per impedire vendite future.

Loading...

In gioco le vendite di vaccini per oltre 50 miliardi di dollari

La decisione di Moderna di fare causa rappresenta una escalation nella battaglia per la proprietà intellettuale sui diritti mRNA. Secondo gli esperti la posta in gioco è alta, considerato che Pfizer, BioNTech e Moderna prevedono di generare 52 miliardi di dollari in vendite di vaccini nel 2022. «Riteniamo che Pfizer e BioNTech abbiano illegalmente copiato le invenzioni di Moderna e abbiano continuato a usarle senza permesso», ha chiarito il responsabile legale di Moderna, Shannon Thyme Klinger.

Moderna ritiene che Pfizer e BioNTech abbiano copiato due elementi centrali delle sue tecnologie brevettate. «Quando il Covid è emerso né Pfizer né Moderna avevano il livello di esperienza per lo sviluppo» dei vaccini mRNA e, mette in evidenza Moderna, hanno consapevolmente seguito Moderna nello sviluppare i loro vaccini. “Riteniamo che Pfizer e BioNTech abbiano illegalmente copiato le invenzioni di Moderna e abbiano continuato a usarle senza permesso”, ha aggiunto Thyme Klinger.

Piattaforma tecnologica mRNA avviata nel 2010

I vaccini i di Moderna e Pfizer utilizzano entrambi la tecnologia mRNA per aiutare i pazienti a combattere il Coronavirus. I vaccini mRNA funzionano iniettando un codice genetico per la proteina spike che ricopre la superficie del Coronavirus. Quel codice, l’mRNA, è racchiuso in una piccola sfera di grasso e istruisce le cellule del corpo a creare alcune copie di cellule spike, innocue, che addestrano il sistema immunitario a riconoscere e contrastare il vero virus. Questo approccio è radicalmente diverso da come sono stati tradizionalmente prodotti i vaccini. Moderna sostiene di aver iniziato a sviluppare la sua piattaforma tecnologica mRNA nel 2010, cosa che ha permesso all’azienda di iniziare a produrre rapidamente il proprio vaccino anti-CCovid dopo l’inizio della pandemia, nei primi mesi del 2020.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti