OPEL (GRUPPO PSA)

Mokka con la seconda serie diventa anche elettrica

Stile completamente nuovo e debutta la versione con batterie a ioni di litio

di Giulia Paganoni

default onloading pic

Stile completamente nuovo e debutta la versione con batterie a ioni di litio


2' di lettura

Rinnovata in tutti i sensi. La seconda generazione di Mokka, il suv compatto firmato Opel, propone una lunga serie di novità, dal design ai sistemi di assistenza alla guida fino al debutto del motore elettrico.

Costruito sulla piattaforma multienergia Cmp (Common Modular Platform) del gruppo Psa (già utilizzata sulla nuova Corsa, su Peugeot 208 e su Ds 3 Crossback) che offre la massima flessibilità nello sviluppo del veicolo e che consente sia l’adozione di powertrain elettrici che termici. Mokka ha dimensioni diverse: lunga 4,15 metri (12,5 centimetri in meno) e con un passo più lungo di 2 mm rispetto alla generazione precedente. Il bagagliaio resta simile, con una capacità di 350 litri. Il design si distingue per essere il primo modello a presentare il futuro volto del marchio con l’abitacolo di prossima generazione completamente digitale. Il cruscotto allungato orizzontalmente integra due display widescreen; quello davanti al conducente ha una dimensione massima di 12 pollici e nella zona centrale sono ancora presenti alcuni tasti per le funzioni più immediate. I sistemi di assistenza alla guida sono di ultima generazione e comprendono, tra gli altri, l’Acc (Advanced Cruise Control) con funzione di stop and go che consente di fermarsi quando c’è coda e di ripartire in autonomia.

Inoltre, per Opel l’illuminazione è sempre stato un fattore importante e anche su Mokka viene montato (di serie) un sistema di fari a matrice IntelliLux Led con 14 elementi.

Oltre ai motori termici classici, per la prima volta nella storia di Opel, Mokka sarà disponibile fin dal suo lancio con una motorizzazione completamente elettrica. Il propulsore elettrico è lo stesso utilizzato su e-208, Corsa-e e Ds3 Crossback E-Tense.

Si tratta di un powertrain da 100 kW (136 cv) e una coppia massima di 260 Nm alimentato da una batteria agli ioni di litio da 50 KWh che permette un’autonomia di circa 320 km (ciclo Wltp). La velocità massima limitata elettronicamente è di 150 km/h. Per la ricarica, è possibile utilizzare sia una presa monofase che trifase a 11 kW. Il pacco batteria, poi, ha una garanzia di otto anni. Le vendite iniziano a fine estate e le consegne sono programmate per inizio 2021.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti