AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùi risultati del gruppo della moda

Moncler, il IV trimestre dà la spinta ai conti 2020. Nuovi massimi in Borsa

Il recupero delle vendite nell'ultima parte dell'anno sorprende il mercato e si traduce risultati operativi migliori delle attese e in un dividendo di 45 centesimi per azione

di Eleonora Micheli

default onloading pic
(Adobe Stock)

2' di lettura

Moncler segna i nuovi massimi storici in Borsa, sopra i 54 euro, grazie ai conti 2020 migliori delle attese che hanno sfruttato il recupero delle vendite e dei margini registrato nell’ultima parte dell’anno.

Il mercato ha reagito positivamente ai numeri comunicati da Moncler anche perché nei giorni precedenti si era diffuso un atteggiamento di prudenza per le azioni della moda, dopo che Kering, il gruppo francese che controlla Gucci, aveva deluso le attese con i propri numeri del 2020. La società nota per i suoi piumini ha chiuso il 2020 con ricavi in calo del 12% a 1,44 miliardi e un utile netto giù del 16% a circa 300 milioni di euro. La posizione finanziaria netta a fine dicembre era di 855 milioni. Equita aveva stime peggiori: gli analisti avevano messo in conto un giro d’affari a 1,4 miliardi e un utile netto di soli 207 milioni.

Loading...

Quarto trimestre con sorpresa: +8% le vendite
La sorpresa è stata soprattutto relativa all’andamento delle vendite degli ultimi tre mesi dell’anno, salite del’8%, contro attese di un consensus di mercato attorno al -1%. «Sulle stime 2021/22, abbiamo alzato la previsioni sui ricavi del +3% - hanno commentato gli esperti di Equita – questo si traduce in un +5% di ebit adjusted e in un +6% di utile netto con una struttura dei costi sostanzialmente invariata dato che i risparmi del 2020 saranno reinvestiti per supportare i vari progetti». La sim, pur avendo alzato del 15% il target di prezzo a 50 euro sulle Moncler, consiglia però cautela sulle azioni, ritenendo che «le caratteristiche positive dell`equity story siano già riflesse dal titolo».

Un dividendo superiore alle previsioni: 0,45 euro per azione
Secondo gli analisti di Ubs i numeri di Moncler contengono molte indicazioni positive a partire da risultato operativo ben oltre le previsioni e da un dividendo (0,45 euro per azione) superiore a quanto pronosticato dal consensus delle case di investimento (30 centesimi). Tuttavia la casa svizzera non esclude che la mancanza di un vero fattore catalizzatore per il titolo nei prossimi sei mesi possa tradursi presto in prese di beneficio.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti