lusso

Moncler svetta con distensione Usa-Cina. Vola il settore del lusso

di Stefania Arcudi


default onloading pic
(REUTERS)

2' di lettura

Nell'ultima seduta di contrattazioni della settimana a Piazza Affari (segui qui l'andamento dei listini), sul FTSE MIB svetta Moncler, che è arrivato a guadagnare quasi il 6% sull'allentamento delle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina. Il presidente americano Donald Trump ha detto che le discussioni con il suo omologo Xi Jinping «stanno procedendo bene» e, secondo indiscrezioni, avrebbe chiesto di preparare una bozza di accordo sul trade da discutere con la Cina durante il G20 in Argentina a fine mese. Un effettivo disgelo tra Washington e Pechino potrebbe evitare pressioni sui consumi cinesi, compresi quelli nel comparto moda e lusso. Già nelle scorse settimane vari analisti avevano messo in guardia su un possibile rallentamento della domanda di beni di lusso, cosa che aveva creato tensioni sui titoli del comparto.

Il timore di vari osservatori è che la fiducia dei consumatori cinesi, storicamente uno degli indicatori chiave per monitorare le tendenze dei beni di lusso, abbia già raggiunto il suo apice. Altri elementi che potrebbero fare presagire un ribasso sono le elevate valutazioni a dispetto della recente correzione e il rallentamento nella crescita degli utili per azione. Proprio per questo, una distensione tra Stati Uniti e Cina allevierebbe le preoccupazioni di analisti e società. Le azioni risalgono dunque la china, dopo avere perso il 24,7% tra il primo e il 23 ottobre e avere successivamente ripreso la via del recupero fino ai valori attuali. Oltre a Moncler, vanno bene anche gli altri titoli del settore lusso, come Salvatore Ferragamo e Ferrari (l'azione della casa automobilistica di Maranello è associata ormai al lusso per via di multipli simili a quelli del comparto). Fuori dal listino principale, viaggiano a passo rapido Brunello Cucinelli, Geox e Tod's. Anche le concorrenti europee viaggiano a passo altrettanto rapido: a Parigi Kering sale del 6% e Lvmh del 3,28%.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti