Mondo

A 93 anni scompare Shimon Peres, Nobel per la pace con gli accordi di Oslo

  • Abbonati
  • Accedi
America e Asia24

A 93 anni scompare Shimon Peres, Nobel per la pace con gli accordi di Oslo

A 93 anni è scomparso nella notte Simon Peres, il leader e statista israeliano che ricevette il premio Nobel per la pace per i suoi sforzi nella ricerca di una pace duratura con i palestinesi. Peres è morto in ospedale, due settimane dopo essere stato colpito da un ictus e ricoverato.
Peres è stato Primo ministro di Israele per due volte, numerose volte ministro (Difesa, Esteri, Finanze, Trasporti), presidente del Paese (dal 2007 al 2014) e capo del Partito Laburista di Israele nell'arco di una carriera politica durata settant'anni. È considerato il padre dell'industria militare di Israele e dei suoi programmi nucleari e spaziali. Era rimasto anche l'ultimo sopravvissuto della generazione di leader che vide la nascita dello stato israeliano nel 1948.

Il Nobel gli fu conferito nel 1994 per l'accordo di pace israelo-palestinese di Oslo, un premio condiviso con l'altro leader laburista israeliano Yitzhak Rabin, assassinato nel 1995 da un estremista israeliano, e con il leader dell'Organizzazione per la Liberazione della Palestina Yasser Arafat, morto nel 2004. Nel ricevere il premio Peres si augurò un “Medio Oriente che diventi non un terreno di morte ma di creativita' e crescita”.

L'accordo di Oslo era ispirato ad una soluzione che prevedeva due stati, obiettivo che oggi rimane piu' lontano che mai dopo che gli ultimi negoziati tra le parti si sono interrotti nel 2014 e con i rapporti oggi molto tesi tra i vertici palestinesi e il governo conservatore israeliano guidato dal Likud di Benjamin Netanyahu. Nel 2012 il presidente americano Barack Obama insigni' Peres della Medaglia Presidenziale alla Liberta', la piu' alta onorificenza civile degli Stati Uniti.

© Riproduzione riservata