Mondo

Moscovici (Ue): addio della Francia all’euro sarebbe…

  • Abbonati
  • Accedi
warning sul deficit

Moscovici (Ue): addio della Francia all’euro sarebbe catastrofe

  • – di Redazione online
Il commissario Pierre Moscovici oggi a Bruxelles per l’European Winter 2017 Economic Forecast (Afp)
Il commissario Pierre Moscovici oggi a Bruxelles per l’European Winter 2017 Economic Forecast (Afp)

L'uscita della Francia dall'euro e dall'Unione europea «proposta da Marine Le Pen» sarebbe «una tragedia per l'Eurozona ed una catastrofe per la Francia». Lo dice Pierre Moscovici, commissario Ue agli affari economici e monetari, che oggi presenta le Previsioni economiche d’inverno della Commissione europea.

Il commissario ha presente anche le difficoltà economiche del suo paese, contenute nelle previsioni della Commissione Ue: se non ricorrerà a un piano di austerità, quest’anno la Francia rischia di sforare il limite del 3% sul deficit/Pil.

A preoccupare di più è però l’instabilità politica dell’Eurozona che quella finanziaria. «I rischi politici» che pesano sulle prospettive di crescita «sono presenti in tutta l'Unione europea, in molti paesi e hanno un nome molto chiaro: populismo anti-europeo, con questa volontà che considero assurda e pericolosa, dovunque essa sia e che è presente in Francia prima che in Italia, di voler uscire dall'euro e dalla Ue» dice Moscovici rispondendo ad una domanda sull'Italia a cui, chiarisce, non è stato dato alcun ultimatum.

Colpisce che una delle massime voci a Bruxelles consideri possibile l’uscita dall’euro della Francia in caso di vittoria di Marine Le Pen alle prossime presidenziali francesi in programma il 23 aprile (ballottaggio 7 maggio). A conferma delle forti preoccupazioni che le imminenti elezioni europee suscitano, nell’illustrare le previsioni il commissario Moscovici indica quale a suo avviso è il titolo che darebbe alla stampa: «Se devo dare un titolo direi che la crescita economica continua anche se è messa alla prova dalle incertezze».

© Riproduzione riservata