Mondo

3/5 In Germania aiuti senza limiti di tempo ma massima trasparenza

  • Abbonati
  • Accedi
    WELFARE A CONFRONTO

    Ecco come i Paesi europei aiutano le famiglie povere

    C'è un filo rosso che unisce le capitali europee: l'offensiva contro la povertà. L'ultimo arrivato è il Reddito di inclusione, ma nell'ultimo decennio i big europei hanno messo in campo, con tempi e formule diverse, misure per il sostegno al reddito delle famiglie in difficoltà. Per consentire alle fasce più deboli di raggiungere il livello di sussistenza e cercare di attenuare la portata di una delle eredità più pesanti dell'austerity imposta dalla crisi. Il Sole 24 Ore le ha messe a confronto. Ecco il risultato

    3/5 In Germania aiuti senza limiti di tempo ma massima trasparenza

    In Germania dal 1° gennaio 2005 è in vigore il cosiddetto Hartz IV, destinato ai disoccupati e a gli occupati che necessitano di un'integrazione per raggiungere il livello minimo di sussistenza. Copre i costi per l'alimentazione, l'abbigliamento e il riscaldamento. La gestione è affidata ai Jobcenter, i centri per l'impiego. Si può richiedere dai 15 anni fino all'età pensionabile (tra 65 e 67 anni).
    I cittadini Ue possono ottenere questi sussidi dopo tre mesi dalla registrazione della residenza in un Comune tedesco. Non ci sono limiti di tempo, ma sono previsti controlli periodici e sanzioni per chi viola le regole. Un single che non lavora riceve 409 euro al mese, se ha un partner si aggiungono 368 euro. I bambini sotto i 6 anni 237 euro, 291 euro oltre i 6 anni. Dai 14 ai 17 anni 311 euro. Per ottenerlo bisogna garantire per iscritto l'impegno a reinserirsi al più presto nel mercato del lavoro e a rendere accessibili tutte le informazioni sui redditi. Se il beneficiario è occupato al sussidio standard si sottrae l'80-90% del reddito da lavoro.
    Questi sussidi vengono inoltre integrati con il Wohngeld, un contributo per le spese di affitto che varia a seconda dei componenti del nucleo familiare e del Land . L'importo medio mensile è di circa 450 euro.
    Il Sozialgeld garantisce invece la sussistenza a persone che non sono in grado di lavorare. Finanzia le spese per l'abitazione e l'abbigliamento.

    © Riproduzione riservata