Mondo

Catalogna, Puigdemont resta in Belgio. Forcadell rischia denuncia per…

  • Abbonati
  • Accedi
l’avvocato smentisce rientro

Catalogna, Puigdemont resta in Belgio. Forcadell rischia denuncia per ribellione

  • – di Redazione Online

Il presidente destituito della Catalogna Carles Puigdemont non tornerà in Spagna nelle prossime settimane e di sicuro non andrà all'udienza di giovedì. Lo ha detto l'avvocato fiammingo Paul Bekaert parlando al network Vtm. Per come sono le cose ora non vedo le condizioni «affinché torni nelle prossime settimane», ha detto Bekaert. Alla tv fiamminga Vrt Bekaert ha inoltre spiegato che lotteranno contro qualsiasi richiesta di estradizione arrivi dalla Spagna.

La linea è dunque che Puigdemont è un «presidente in esilio». Il quale nelle ultime ore ha collegato al suo profilo Twitter l'indirizzo “president.exili.eu”, che rimanda verso un online dove si presenta ancora come presidente della Catalogna. Con la destituzione dell'esecutivo regionale di Puigdemont,
Madrid ha infatto bloccato anche il sito ufficiale del governo.

Intanto Carme Forcadell, la presidente del parlamento catalano, dichiarato sciolto d'ufficio venerdì da Madrid, è nel suo ufficio nella sede dell'assemblea, riferisce Catalunya Radio. Forcadell, che oggi potrebbe essere denunciata con l'accusa di “ribellione” dalla procura dello Stato spagnolo, rimarrà in carica fino alle elezioni convocate da Madrid il 21 dicembre.

Il giudice istruttore del tribunale supremo cui è stata assegnata la denuncia per presunta “ribellione” contro la presidente Forcadell e cinque membri sovranisti dell'ufficio di presidenza ha convocato tutti per un interrogatorio il 2 e 3 novembre. Una denuncia parallela è stata presentata pure per “ribellione” davanti alla Audiencia Nacional contro il President Puigdemont e il suo Governo.

Forcadell afferma che quello contro Puigdemont è «un processo politico».

© Riproduzione riservata