Mondo

Scontri tra israeliani e palestinesi al confine di Gaza: 9 morti e mille…

  • Abbonati
  • Accedi
manifestazione nella striscia

Scontri tra israeliani e palestinesi al confine di Gaza: 9 morti e mille feriti

Ancora scontri nella striscia di Gaza, ancora una dura reazione dell’esercito israeliano nei confronti dei manifestanti palestinesi: nove morti accertati e oltre mille feriti. I manifestanti nelle ultime ore hanno di nuovo «tentato di infiltrarsi in Israele sotto la copertura del fumo» e sono stati lanciati «altri ordigni esplosivi e bombe incendiarie verso i soldati», secondo quanto fa sapere il portavoce militare che quantifica in 20mila i palestineti che in agitazione in cinque punti della barriera difensiva con lo Stato ebraico. «I tentativi di passare in territorio israeliano - ha aggiunto - sono stati sventati».

Nuovi scontri tra palestinesi e israeliani alla frontiera di Gaza

Il bilancio aggiornato, ma ancora provvisorio, degli scontri odierni nel settore orientale della striscia, a ridosso del confine, è di 780 feriti e quattro morti, secondo quanto reso noto dal ministero della sanità palestinese. Circa 400
persone sarebbero state curate sul terreno mentre gli altri sono stati ricoverati. Fra i feriti ci sono sette donne e 31 minorenni, secondo il portavoce Ashraf al-Qudra. Stando alla ricostruzione del portavoce militare dell’esercito israeliano, «diversi tentativi da parte di dimostranti palestinesi di danneggiare i recinti di confine e anche di attraversarli, con la protezione di una densa cortina fumogena, sono stati sventati dai soldati dislocati lungo il confine con Gaza». L’esercito non esita a definire le azioni «attacchi terroristici, mediante il lancio di ordigni esplosivi e di molotov. I nostri soldati hanno impedito le infiltrazioni».

© Riproduzione riservata