Mondo

Cala il sipario su The Big Bang Theory, la serie tv diventata icona nerd

  • Abbonati
  • Accedi
televisione

Cala il sipario su The Big Bang Theory, la serie tv diventata icona nerd

Cala il sipario su The Big Bang Theory, una delle serie tv più viste di sempre. Trasmessa per la prima volta nel 2007 si concluderà con ben 279 episodi e dodici stagioni nel maggio 2019. A diffondere la notizia sono stati, con un comunicato congiunto, la Warner Bros che la produce, la CBS che la trasmette e l'ideatore Chuck Lorre. «Saremo per sempre grati ai nostri fan per il loro sostegno a The Big Bang Theory nelle scorse dodici stagioni. – hanno scritto - Noi, assieme al cast, agli sceneggiatori e alla crew, siamo estremamente riconoscenti per il successo dello show e puntiamo a offrire una stagione finale che consegni a The Big Bang Theory una chiusura epica».

I numeri di The Big Bang Theory, la serie Tv da 1,8 miliardi lanno

The Big Bang Theory, che negli anni ha accumulato 52 candidature agli Emmy Awards, vincendone dieci, ha fatto dei dialoghi dei personaggi ben strutturati e caratteristici il suo punto di forza. Una sere che racconta la storia di Leonard e Sheldon, scienziati e ricercatori, che stringono amicizia con la loro vicina, cameriera e aspirante attrice, Penny. Insieme a loro gli amici e colleghi universitari, anche loro scienziati, Howard e Raj, quest'ultimo di origini indiane e che inizialmente fa fatica a comunicare con le ragazze. Nel corso del tempo si uniranno Bernardette e Amy.

Gli episodi – che generalmente si svolgono in un salotto da nerd, in una fumetteria e in una mensa universitarie - raccontano la loro vita, i loro studi (i dialoghi scientifici sono stati curati da matematici e fisici per dare credibilità ai discorsi), i loro amori. Il tutto sempre accompagnato da ironia, simpatia, sagacia e un mare di risate. Una sit com che negli anni non ha mai perso ritmo e vitalità ed ha saputo rinnovarsi e far evolvere i personaggi. Indimenticabili i cameo di Stephen Hawking, Stan Lee, Bill Gates e tanti altri.

Ma i tempi erano maturi. Le star di The Big Bang Theory, che ricordiamo sono tra le più pagate per una serie tv superando il milione di dollari ad episodio, nonostante le insistenze, hanno deciso di chiudere la loro esperienza con la dodicesima stagione. E forse è giusto così. Il rischio (in questo caso, diciamolo, poco concreto) è quello di cadere nel già visto. I personaggi, inevitabilmente, crescono, si evolvono, cambiano, invecchiano. E The Big Bang Theory non può permetterselo, per rimanere quello che è diventato negli anni: un'icona nerd del piccolo schermo. Le dodici stagioni, del resto, rimarranno intramontabili. E al minimo cenno di nostalgia, basterà vedere qualche episodio. Su col morale: Bazinga!

© Riproduzione riservata