Mondo

Alibaba, Jack Ma modello Bill Gates. Lascia e farà il filantropo

  • Abbonati
  • Accedi
il colosso dell’e-commerce

Alibaba, Jack Ma modello Bill Gates. Lascia e farà il filantropo

Jack Ma, fondatore di Alibaba e uomo più ricco della Cina, lascerà la guida del colosso cinese, attivo non solo nel commercio online ma anche nell’informatica e ora anche nell’intrattenimento e nei media. Lo ha svelato lui stesso, secondo quanto riporta il New York Times, spiegando che darà le dimissioni lunedì prossimo, giorno del suo 54esimo compleanno, per dedicarsi in futuro solo a progetti filantropici legati all’educazione. Alibaba vale circa 420 miliardi di dollari.

Ex insegnante di inglese, Jack Ma nel 1999 ha co-fondato una piattaforma di e-commerce rivolta innanzitutto ad un mercato enorme come quello cinese.
Sbarcata a Wall Street due anni fa, Alibaba è oggi una delle società più ricche al mondo. Già nel 2013 Ma si era dimesso da Ceo lasciando il posto a Daniel Zhang, che ora è il maggior candidato a prendere in tutto e per tutto il suo posto. «È l’inizio di una nuova era», ha detto Ma, spiegando che resterà nel board del gruppo del quale è comunque destinato a restare il guru.

Secondo un recente calcolo della rivista Forbes, la fortuna di Jack Ma è stimata in 36,5 miliardi di dollari, al 21 esimo posto a livello mondiale. Mentre Alibaba è un impero con quasi 70 mila dipendenti e che spazia dal commercio online all'informatica, all'intrattenimento ai media. Solo la società madre vale oltre
400 miliardi di dollari. «L'obiettivo è diventare uno zoo con più animali piuttosto che una fattoria con un solo animale'», una delle sue frasi più celebri di Ma.

Certo Amazon è ancora lontana, ma i margini di crescita sembrano ancora enormi. E, come Jeff Bezos, anche Ma non disdegna di allargare le sue attività
verso nuove frontiere, dall'editoria (è il proprietario del South China Morning Post, quotidiano di Hong Kong in lingua inglese) al settore dei satelliti.

© Riproduzione riservata