Mondo

Europee, Verhofstadt (liberali) chiede alleanza a Macron

  • Abbonati
  • Accedi
la battaglia del 2019

Europee, Verhofstadt (liberali) chiede alleanza a Macron

  • – di Redazione Online

L’Europa sarà sempre sul punto di morire ma le sue elezioni sono più vive che mai. Leader in campo, alleanza transnazionali più evidenti, un ex consigliere della Casa Bianca, Steve Bannon, impegnatissimo e lanciare il suo The Movement e sponsorizzare leader di vari paesi europei fra cui l’italiano Matteo Salvini. Una personalizzazione delle fu sonnolente europee forse mai vista. Ieri sera l’ultima mossa. Al quotidiano regionale Ouest France, Guy Verhofstadt, leader del gruppo dei liberali dell’Alde a Bruxelles, dice di aver proposto un accordo elettorale con Emmanuel Macron.

L’ex premier belga, europarlamentare da molti anni nonché uno dei più fieri critici di Brexit all’Europarlamento, ha chiesto al presidente francese di formare un gruppo politico in vista delle elezioni della primavera 2019.

Stamattina vi sono dei siti come eurointelligence.com del columnist del Financial Times, Wolfgang Munchau che danno la cosa per fatta in base all’intervista di Verhofstadt. Ieri sera però Christophe Castaner, dirigente di La République en marche, il partito di Macron. ha frenato sull’ipotesi alleanza e precisato con Reuters che il partito del presidente «non è affatto nella logica di un’alleanza». Le Monde ricorda però che Castaner è la stessa persona che questa estate ha fatto un tour europeo alla ricerca di alleati in giro per gli altri paesi europei e si è incontrato martedì scorso proprio con Verhofstadt.

In effetti i due sono legati da un convinto europeismo ma non è detto, soprattutto in questo momento, che un’alleanza coi liberali convenga a Macron, l’anti-Orban in calo di consensi, indebolito dagli addii di due ministri e un portavoce - oltre che dallo scandalo estivo del suo ex guardaspalle Benalla - attaccato proprio per il suo liberalismo e centrismo.

© Riproduzione riservata