Mondo

Giappone, il Pil cresce del 3% annualizzato

  • Abbonati
  • Accedi
Riviste in forte rialzo le stime sul secondo trimestre

Giappone, il Pil cresce del 3% annualizzato

Il primo ministro giapponese  Shinzo Abe (Afp)
Il primo ministro giapponese Shinzo Abe (Afp)

Buone notizie per il premier giapponese Shinzo Abe, che il 20 settembre punta a essere rieletto alla guida del Partito Liberaldemocratico e quindi a prolungare a oltre le Olimpiadi 2020 il suo mandato al vertice del governo: una forte revisione al rialzo delle stime preliminari segnala che nel secondo trimestre di quest’anno il Prodotto interno lordo del Giappone è avanzato al passo più rapido dall’inizio del 2016. Nel periodo aprile-giugno l'aumento è stato da un tasso annualizzato del 3%, anziché dell'1,9% (+0,7% contro +0,5% trimestre su trimestre) inizialmente stimato. La revisione è stata determinata soprattutto da una lettura più favorevole degli investimenti di capitale delle imprese (da +1,3% a +3,1%): il ritmo più veloce dall'inizio del 2015. Invariato il dato sui consumi.
Il premier potrà dunque vantare che la sua “Abenomics” sta ottenendo nuovi risultati (a dispetto della temporanea contrazione dell'economia accusata nel primo trimestre 2018).

Abe oggi ha assicurato che resterà fedele all'impegno di fare del Paese un leader nella promozione del libero commercio anche in un momento di tentazioni protezionistiche. Si tratta della prima reazione alle ultime e rinnovate minacce di Donald Trump di mettere nel mirino il Sol Levante con nuove sanzioni se non verrà raggiunto un accordo bilaterale che riduca lo squilibro nell'interscambio. Alle elezioni interne al partito di settimana prossima, appare praticamente scontato che Abe venga rieletto per un terzo mandato, prevalendo sullo sfidante Shigeru Ishiba (ex ministro della Difesa). Il premier ha dichiarato anche che intende procedere con il previsto rialzo dell'Iva dall'8% al 10% atteso per l'autunno dell'anno prossimo, dopo due rinvii. Nel suo programma c'è poi la proposta, forse già in autunno, di un emendamento costituzionale che formalizzi il ruolo delle forze armate.

La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi con l'indice Nikkei in rialzo dello 0,3%, dopo sei sessioni consecutive di ripiego e l'impatto positivo di una revisione del Pil superiore alle aspettative. Toyota ha reso noto di aver riattivato l’impianto di componentistica in Hokkaido e quindi tutte le sue fabbriche nel Paese. Il bilancio del terremoto che ha colpito settimana scorsa l’isola settentrionale è di 44 morti e centinaia di feriti.

© Riproduzione riservata