Mondo

Guai per Trump: Manafort si dichiara colpevole di cospirazione contro gli…

  • Abbonati
  • Accedi
le’x capo della campagna presidenziale

Guai per Trump: Manafort si dichiara colpevole di cospirazione contro gli Usa

  • – di Redazione Online

L’ex capo della campagna elettorale di Trump, Paul Manafort, si dichiara colpevole per cospirazione contro gli Stati Uniti e per ostruzione alla giustizia. Sull’ex collaboratore del presidente Trump che aveva affari poco chiari in Ucraina, pendevano molti più capi di accusa: di fatto è stato il primo e più pesante indagato eccellente della complessa indagine sul Russiagate condotta dal procuratore speciale Robert Mueller sui legami illeciti fra Trump e le autorità russe durante la campagna elettorale 2016.

GUARDA IL VIDEO / Casi Cohen e Manafort: due pesanti colpi giudiziari per Trump

Manafort spera così di archiviare le accuse rivolte contro di lui. Si tratta del quinto uomo vicino al presidente americano ad essersi dichiarato colpevole nell'ambito dell'inchiesta. In un processo in Virginia, il mese scorso Manafort era stato giudicato colpevole di frodi bancarie e di evasione fiscale per oltre 16 milioni di dollari guadagnati facendo consulenza in Ucraina.

Lo stesso Manafort - che già rischia tra gli otto e i 10 anni di carcere - sta per essere protagonista di un secondo processo a Washington DC. La selezione della giuria inizierà la settimana prossima. Anche in questo caso le accuse saranno simili al primo processo. Non sono chiari i termini dell'accordo con gli inquirenti e se essi prevedranno che Manafort cooperi con Mueller nell'inchiesta sulla presunta interferenza russa nelle elezioni del 2016 e sulla potenziale collusione tra la campagna Trump e Mosca. In passato i suoi avvocati avevano escluso una cooperazione. Ragion per cui Trump aveva ben distinto tra l’affidabilità di Manafort e il voltafaccia del suo ex avvocato Michael Cohen che dopo aver ammesso di aver pagato le pornostar con fondi elettorali per conto del futuro presidente, ha annunciato tramite il suo legale di voer dire tutto quello che sa sul Russiagate (e non dovrebbe essere poco).

La squadra di legali di Manafort, 69 anni, hanno detto che «informazioni ulteriori saranno fornite nel prossimo futuro». Manafort è in carcere da giugno, dopo essere stato accusato di avere cercato di influenzare la testimonianza di un testimone contro di lui.

© Riproduzione riservata