Mondo

Infezione virale, muore il presidente del Vietnam

  • Abbonati
  • Accedi
aveva 61 anni

Infezione virale, muore il presidente del Vietnam

Il presidente del Vietnam, Tran Dai Quang, è morto oggi a 61 anni in un ospedale militare di Hanoi in seguito a una malattia virale. E’ stato reso noto che era sofferente da parecchi mesi - cosa di cui si vociferava sui social media - ma fino a mercoledì scorso aveva svolto funzioni di capo dello Stato (da ultimo ospitando una reception in onore dei vertici della Corte Suprema cinese). L’annuncio sarebbe stato dato entro due ore dalla morte, anche perché le voci del suo decesso erano state rilanciate su Facebook. La Tv di Stato ha reso noto che era in cura da parte di medici vietnamiti e internazionali. Nell’ultimo anno era stato più volte in Giappone per sottoporsi a trattamenti medici.

Tran Dai Quang era stato nominato alla presidenza nel 2016, dopo esser stato a capo della pubblica sicurezza. Il ruolo presidenziale in Vietnam è per lo più cerimoniale, ma non troppo: fa parte dei quattro pilastri ufficiali del potere, assieme al primo ministro, al capo del Partito Comunista e al presidente dell’assemblea nazionale. Il vicepresidente Dang Thi Ngoc assume ora le funzioni di presidente fino all’elezione di un nuovo capo dello Stato da parte dell’Assemblea nazionale (la cui convocazione potrebbe essere anticipata rispetto alla fine di ottobre). Non ci sono state significative reazioni da parte dei mercati finanziari.

© Riproduzione riservata