Mondo

Corea del Sud, record di investimenti stranieri

  • Abbonati
  • Accedi
Servizio |nei primi nove mesi

Corea del Sud, record di investimenti stranieri

SEUL - Nonostante le maggiori incertezze sull'economia globale e sulle prospettive del commercio internazionale, la Corea del Sud sta registrando un record di investimenti stranieri diretti (FDI): nei primi nove mesi di quest'anno gli impegni di Fdi verso Seul sono aumentati del 41,4% a 19,2 miliardi di dollari raggiungendo il massimo storico, mentre gli Fdi effettivamente realizzati sono ammontati a 11,7 miliardi di dollari, con un incremento del 31,9 per cento. Il trend positivo e' stato sottolineato nel corso della annuale Foreign Investors' Week, giunta alla 14esima edizione, che riunisce circa 2mila partecipanti sotto il tema “Collaborate and Innovate with Korea”.

Nei primi tre trimestri del 2018 il settore manifatturiero ha attirato impegni di Fdi per 8,38 miliardi di dollari, guidato da nuove joint ventures nell'elettronica, nei macchinari e nelle biotecnologie. Il comparto dei servizi ha attratto 10,64 miliardi di nuovi investimenti dall'estero, soprattutto nel campo delle tecnologie emergenti, dall'e-commerce al fintech. Il nuovo responsabile di Invest Korea, Shawn Chang, ha sottolineato che il Paese e' riuscito ad attirare “ 20 miliardi di dollari in FDI per tre anni consecutivi, fino al record di 22, 94 miliardi dell'anno scorso”: la tendenza si sta confermando positivamente e ora “la sfida e' quella di passare a un focus sulla crescita qualitativa rispetto a quelle quantitativa”.

Corea: nasce la città hi-tech del futuro

In particolare, secondo Shawn Chang, il Paese ha bisogno di supportare le start-up (in favore delle quali stanno per essere introdotte nuove misure legislative) e le aziende di medie dimensioni favorendone l'internazionalizzazione, mentre saranno agevolate in particolare le partnership che creano posti di lavoro.

L'occupazione e' una delle priorita' per l'Amministrazione del presidente Moon Jae-in, che pero' ha introdotto alcune misure (nuovo salario minimo, regolamentazione della settimana lavorativa a un massimo di 52 ore) che non pochi esponenti del mondo del business hanno criticato.

Tra le nuove iniziative, si segnala l'apertura di un nuovo sito web per agevolare il reclutamento di personale qualificato da parte delle aziende partecipate da capitali esteri: il Kotra Recruitment Webpage for Foreign-Invested Enterprises , in collaborazione con uno dei siti primari coreani per le offerte di lavoro. Il 20-21 novembre, inoltre, a Francoforte si terra' il Korea-Europe Start-up Summit.

In apertura del Fiw, il viceministro del Commercio Changkyu Kim ha sottolineato, tra le ragioni della crescente attrattivita' del Paese per gli investitori esteri, la riduzione del rischio geopolitico legato alla distensione in corso con la Corea del Nord. E ha ventilato le opportunita' che in futuro si potranno aprire anche per aziende straniere, se il processo di pace sfocera' nell'eliminazione delle sanzioni internazionali e nell'apertura agli investimenti del mercato del Nord, ricco di risorse naturali.

© Riproduzione riservata