Mondo

1/13 Oodi/Gli esterni

  • Abbonati
  • Accedi
    nuove tecnologie

    Finlandia, il Paese più alfabetizzato del mondo inaugura oggi la biblioteca «Oodi»

    «Fin dall’inizio della nostra storia abbiamo capito che l’unica risorsa che avevamo era il capitale umano - ha spiegato il sindaco di Helsinki Jan Vapaavuori a un gruppetto di giornalisti internazionali invitati dal Comune per vedere il gioiello architettonico in anteprima -. Niente meglio di una biblioteca poteva simboleggiare il nostro modo di intendere la nazione, una società aperta, trasparente e egualitaria che ha come valori l’istruzione continua, la cittadinanza attiva, la libertà di espressione. La democrazia si fonda infatti su un popolo istruito e critico, la dobbiamo difendere!»

    • –di
    L’esterno della biblioteca (foto Tuomas Uusheimo)
    L’esterno della biblioteca (foto Tuomas Uusheimo)

    1/13 Oodi/Gli esterni

    Oodi, la nuova biblioteca centrale di Helsinki, è il regalo che la Finlandia si è fatta per il suo centesimo anniversario. I suoi 17.250 metri quadrati sono stati disegnati dallo studio di architetti finlandese ALA Architects, guidato da Juho Grönholm, Antti Nousjoki e Samuli Woolston. L'edificio è costato cento milioni di euro, 70 messi dal Comune e 30 dallo Stato. Per farla funzionare il comune ha deciso di aumentare del 25% la spesa per le biblioteche. Oodi in filandese significa “ode” e il nome è stato scelto tramite una consultazione pubblica, tra 2600 proposte arrivate dai cittadini. Persino la struttura e i servizi sono stati progettati tramite un metodo partecipativo: è stato chiesto agli abitanti cosa volevano dalla nuova biblioteca e come doveva essere e le risposte sonostate la base dalla quale sono partiti i 544 architetti che hanno concorso al bando anonimo internazionale per costruirla.

    © Riproduzione riservata