Mondo

Parigi, gilet gialli “contro” Notre-Dame: contestata la…

  • Abbonati
  • Accedi
23° sabato di protesta

Parigi, gilet gialli “contro” Notre-Dame: contestata la raccolta fondi

A Parigi clima di tensione per il 23° atto dei gilet gialli. Il bollettino della giornata registra già 189 fermi mentre nella zona della Bastiglia alcuni cassonetti sono stati dati alle fiamme. Continuano i disordini a place de la Republique, dove l’ordine di dispersione non è statorispettato dai manifestanti. Squadre di agenti intervengono a ripetizione dove ci sono tentativi di saccheggio o danneggiamenti. Sulla piazza sono stati montati camion con idranti a getto di liquido colorante (blu) per identificare successivamente i manifestanti coinvolti nei disordini. I fermi sono appunto saliti a 189, contro i 15 di una settimana fa a metà pomeriggio.

GUARDA IL VIDEO / Gilet gialli, vietate proteste a Notre-dame e Champs elysees

Domina, nella manifestazione dei gilet gialli che ha fatto registrare alcuni incidenti a Parigi, la protesta per la maxicolletta a favore della ricostruzione
della cattedrale di Notre-Dame dopo l'incendio. «Milioni per Notre-Dame, e i poveri?» si legge su alcuni cartelli, e ancora «Notre-Dame non siamo noi» su altri. Qualche scritta anche a favore di Julian Assange.

Gli scontri a Parigi fra casseur e polizia sono avvenuti mentre il corteo dei gilet gialli stava raggiungendo Place de la Republique. Cassonetti e materiale di cantiere sono stati dati alle fiamme, auto danneggiate e oggetti lanciati contro gli agenti, che hanno risposto con lacrimogeni. Le tensioni sono esplose sul boulevard Richard Lenoir, non lontano dalla Bastiglia.

© Riproduzione riservata