Sport

Mondonico, il cordoglio del calcio italiano

a cura di Datasport

2' di lettura

Il calcio italiano piange Emiliano Mondonico. La morte dell'ex allenatore, scomparso in mattinata per il riacutizzarsi del sarcoma che sembrava aver sconfitto, ha provocato un'ondata di messaggi di cordoglio da parte dei club allenati dal tecnico e non solo. In primis il Torino, con cui vinse una Coppa Italia ed una Mitropa Cup: "Il Presidente Urbano Cairo e tutto il Torino Football Club - dirigenti, dipendenti, allenatori, calciatori, settore giovanile – profondamente addolorati, esprimono il commosso cordoglio e la vicinanza ai famigliari di Emiliano Mondonico, mancato oggi all’affetto dei suoi cari e dei suoi tantissimi amici. Ex calciatore granata e poi allenatore del Toro con cui ha vinto una Coppa Italia e la Mitropa Cup, Emiliano Mondonico è entrato nella storia della nostra Società e nel cuore di tutti i tifosi, oltre alle specifiche competenze, per il coraggio e per il suo spirito indomito, qualità che lo hanno anche contraddistinto come uomo sino all’ultimo. Il calcio perde un apprezzato professionista, il Toro piange un amico. Ciao Mondo, ci mancherai".   Anche la Dea ricorda il tecnico che, nella stagione 1987/1988, centrò la semifinale di Coppa delle Coppe con gli orobici. "Atalanta in lutto. È scomparso Emiliano Mondonico. Il Presidente Antonio Percassi e tutta la famiglia Atalanta con grande commozione sono vicini alla moglie Carla, alle figlie Francesca e Clara, ai familiari tutti, e partecipano al loro profondo dolore. Emiliano Mondonico ha indossato la maglia nerazzurra prima da giocatore e quindi da allenatore scrivendo alcune delle pagine più importanti della storia dell’Atalanta. In momenti come questo si fa sempre tanta fatica a trovare le parole, forse perché non ce ne sono. Se n’è andato un pezzo importante di storia atalantina, ma mai potrà essere dimenticato. Ciao mister, ciao “Mondo”...". Non è mancato neanche il ricordo della Cremonese, club che Mondonico riportò in Serie A dopo 54 anni con la promozione nella stagione 1983/1984. "La Proprietà dell’U.S. Cremonese, il Presidente, il Consiglio d’Amministrazione, la Dirigenza, lo staff e tutti gli atleti, si stringono al dolore della famiglia Mondonico per la perdita del caro Emiliano". A Torino, Atalanta e Cremonese si sono uniti la Lega A, la Lega B e alcuni dei più importanti club del massimo campionato italiano, tra cui Napoli, Milan, Genoa, Lazio, Roma e Bologna. Un ricordo anche da Roberto Mancini, tra i candidati alla panchina della Nazionale: "Ciao Mondo, sei stato un grande!".

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti