mobilità

Monopattini elettrici, Lime supera i cento milioni di corse nel mondo


default onloading pic

2' di lettura

Difficile dire in quale città tra le 120 in cui è presente a livello globale sia stato tagliato il traguardo, ma Lime ha superato i cento milioni di corse in monopattino elettrico in tutto il mondo. Il che vuol dire, sottolinea il

gruppo attivo nelle soluzioni di micro-mobilità elettrica, che i suoi 50 milioni di utenti hanno evitato 40 milioni di chilometri di viaggio in macchina, risparmiando così 9mila tonnellate di emissioni di carbonio, contribuendo alla riduzione dell’inquinamento e a una maggior vivibilità delle città.

Lime opera in più di 120 mercati ed è operativo in trenta paesi in cinque continenti. A oggi gli utenti dell’operatore - di cui uno su quattro ha rimpiazzato almeno un viaggio in macchina con uno in monopattino elettrico - hanno compiuto in totale circa mille volte il giro dell’Equatore. Più del 50% degli utenti afferma di utilizzare Lime per andare o tornare dal lavoro o dai luoghi di studio.

Secondo alcuni calcoli, in città come Parigi i monopattini hanno ridotto di più di dieci minuti il tempo di pendolarismo. Il 40% dei monopattini del gruppo circola durante la settimana negli orari di punta. Circa il 50% degli utenti prende Lime per arrivare ai mezzi pubblici, in una logica di integrazione multimodale, l’età media è attorno ai 35 anni e il 25% ha più di 42 anni. Circa un terzo dei rider è di sesso femminile.

Tra i vantaggi che gli utenti citano c’è il guadagno di tempo, le velocità e la convenienza della micromobilità, mentre, se si guarda alle motivazione per cui si sceglie il monopattino, il 28% lo fa per divertimento, un altro 28% per fini sociali (cena, festa o evento) e per il 13% è semplicemente uno strumento per godersi la gita senza particolari destinazioni in mente.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...