verso un accordo da 2,5 milioni

Monza, Berlusconi annuncerà l'acquisto il giorno del suo compleanno

di Francesco Prisco

Dazn, Sky e gli altri: come riuscire a vedere il calcio in streaming

2' di lettura

Riportando tutto a casa. Si chiamava così il secondo album dei Modena City Ramblers che nel 1994 riprendevano (traducendolo) il titolo di un celebre disco del futuro premio Nobel Bob Dylan. Modena dista 200 chilometri dalla Brianza, Silvio Berlusconi e Adriano Galliani hanno poco da spartire con il combat folk e il Menestrello di Duluth ma «Riportando tutto a casa» sarebbe il titolo perfetto per la nuova avventura sportiva del tandem che ha fatto grande il Milan: si va verso l’ufficializzazione di Berlusconi e Galliani come nuovi proprietari del Calcio Monza. L’annuncio potrebbe arrivare a giorni. E in circostanze molto particolari.

Brindisi per il compleanno del Cav, poi un evento
A quanto pare la trattativa sta ormai per essere ultimata: l’ex patron del Milan, assieme al vecchio socio, diventerà proprietario della società brianzola. L’ex ad rossonero starebbe ultimando i dettagli con la famiglia Colombo, attualmente alla guida della squadra e pronta a restare con un pacchetto di minoranza. Stando a quanto riporta Sportmediaset, le cifre non verranno ufficializzate, ma si dovrebbero avvicinare ai 2,5 milioni per il 70% delle azioni. Un affare praticamente fatto che verrà confermato con una tempistica molto particolare: l’acquisizione, infatti, dovrebbe essere confermata il 29 settembre, giorno dell’82esimo compleanno di Berlusconi. Inoltre, dopo l’annuncio, si lavorerà a quella che potrebbe essere una presentazione in grande stile.

Loading...

Boom di abbonati dopo l’acquisto di Reginaldo
Intanto, l’effetto Berlusconi-Galliani su Monza si fa già sentire ancora prima dell’ufficializzazione del deal: a partire dai primi giorni della trattativa tra i due ex rossoneri e la famiglia Colombo, il numero di abbonamenti è sensibilmente aumentato. Complice una campagna acquisti che ha visto arrivare, ai piedi dell’Arengario, una vecchia conoscenza dei campi di serie A come Reginaldo. Sono già 600 gli abbonati al Monza che quest’anno milita in serie C, ma con l’asse Berlusconi-Galliani potrebbe puntare decisamente in alto con un progetto di medio periodo. Fino a sfatare il tabù della serie A, una ribalta sembre mancata al club della città di Teodolinda. Anche quando lo stesso Galliani era vicepresidente. O quando un certo Giuseppe Marotta era direttore generale, quando ci giocavano Ganz e Casiraghi, tutti destinati a più prestigiosi orizzonti ,o quando i biancorossi costrinsero allo 0-0 il Napoli di Maradona in Coppa Italia, per poi soccombere ai rigori 10-9. Che sia davvero questa la volta buona? Vivremo e vedremo. Per il momento godiamoci questo doppio «ritorno a casa» di due brianzoli da esportazione. Che ha un po’ il sapore delle grandi promesse, un po’ l’inconfondibile fascino del vintage. Come i primi dischi dei Modena City Ramblers, ma in ben altri territori politici.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti