OUTLOOK POSITIVO

Moody’s alza il rating di Mps, il titolo cresce in Borsa

L’agenzia di rating ha alzato il giudizio sul merito del credito autonomo da Caa1 a B3 e cambiato da negativa a positiva la prospettiva. Premiato il miglioramento nelle attività della banca

default onloading pic
(IMAGOECONOMICA)

L’agenzia di rating ha alzato il giudizio sul merito del credito autonomo da Caa1 a B3 e cambiato da negativa a positiva la prospettiva. Premiato il miglioramento nelle attività della banca


1' di lettura

Moody's ha alzato il giudizio sul merito di credito autonomo (standalone) di Mps da Caa1 a B3. Invariati quelli a lungo termine sul debito senior non garantito e sui depositi, confermati rispettivamente a livello Caa1 e B1. Diventa positiva invece la prospettiva (outlook), che prima era negativa, mentre il giudizio sul debito subordinato è stato portato da Caa2 a Caa1.

L’agenzia: migliorato il giudizio sul credito autonomo di Mps
Secondo l'agenzia di rating Moody's il rialzo del giudizio sul merito di credito autonomo di Mps «rispecchia i miglioramenti concreti nella qualità delle attività della banca». Moody's ricorda che Mps ha annunciato un rapporto del 12,5% tra le sofferenze e gli attivi a fine 2019 contro il 18% dell'analogo periodo precedente, dopo lo smaltimento di crediti tossici per 3,8 miliardi di euro.

Si tratta di un rapporto «ancora molto più elevato rispetto alla media delle banche italiane, pari a circa l'8% e a quello degli
Istituti europei di circa il 3%». Tuttavia, sottolineano gli analisti di Moody's, «è concretamente migliorato e significa che Mps ha superato il 12,9% fissato con l'Ue con due anni di anticipo sul programma». Il titolo ha reagito bene, guadagnando il 3% a 1,48 euro in avvio di seduta a Piazza Affari.

ALTRI ARTICOLI
Pop, Bari e Mps, l’Italia è ancora in crisi sulle banche
Mps, ceduti crediti deteriorati per 1,8 miliardi

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti