OUTLOOK POSITIVO

Moody’s alza il rating di Mps, il titolo cresce in Borsa

L’agenzia di rating ha alzato il giudizio sul merito del credito autonomo da Caa1 a B3 e cambiato da negativa a positiva la prospettiva. Premiato il miglioramento nelle attività della banca


default onloading pic
(IMAGOECONOMICA)

1' di lettura

Moody's ha alzato il giudizio sul merito di credito autonomo (standalone) di Mps da Caa1 a B3. Invariati quelli a lungo termine sul debito senior non garantito e sui depositi, confermati rispettivamente a livello Caa1 e B1. Diventa positiva invece la prospettiva (outlook), che prima era negativa, mentre il giudizio sul debito subordinato è stato portato da Caa2 a Caa1.

L’agenzia: migliorato il giudizio sul credito autonomo di Mps
Secondo l'agenzia di rating Moody's il rialzo del giudizio sul merito di credito autonomo di Mps «rispecchia i miglioramenti concreti nella qualità delle attività della banca». Moody's ricorda che Mps ha annunciato un rapporto del 12,5% tra le sofferenze e gli attivi a fine 2019 contro il 18% dell'analogo periodo precedente, dopo lo smaltimento di crediti tossici per 3,8 miliardi di euro.

Si tratta di un rapporto «ancora molto più elevato rispetto alla media delle banche italiane, pari a circa l'8% e a quello degli
Istituti europei di circa il 3%». Tuttavia, sottolineano gli analisti di Moody's, «è concretamente migliorato e significa che Mps ha superato il 12,9% fissato con l'Ue con due anni di anticipo sul programma». Il titolo ha reagito bene, guadagnando il 3% a 1,48 euro in avvio di seduta a Piazza Affari.

ALTRI ARTICOLI
Pop, Bari e Mps, l’Italia è ancora in crisi sulle banche
Mps, ceduti crediti deteriorati per 1,8 miliardi

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...