infrastrutture

Moody’s taglia il rating di Atlantia, Autostrade e Aeroporti di Roma

Seconda scure dell’agenzia in un mese: il debito scivola sempre di più a livello «junk»

default onloading pic
(REUTERS)

Seconda scure dell’agenzia in un mese: il debito scivola sempre di più a livello «junk»


1' di lettura

Nuovo taglio di rating per Atlantia: ieri sera il gruppo infrastrutturale italiano ha subito il secondo declassamento del debito in un mese, scivolando ulteriormente in territorio «junk» nel territorio spazzatura. Citando la crescente pressione politica su Atlantia e i rischi sulla concessione, l'agenzia di rating del credito Moody's ha tagliato il debito di Atlantia di un livello a “Ba2” un mese dopo aver privato il gruppo del suo status di investment grade.

Moody’s ha a sua volta declassato anche il debito della controllata Autostrade, spingendola a sua volta al rango di «spazzatura» (Ba1 dal precedente Baa3) mentre Aeroporti di Roma passa da Baa2 a Baa3.

In relazione alla persistente incertezza sul profilo di credito del gruppo e alla potenziale conversione in legge del Decreto, Moody's ha posto inoltre i rating «under review for downgrade», ovvero a rischio di ulteriore declassamento.

La tripla mossa di Moody’s arriva al termine di una settimana nella quale sempre più forte il mondo politico ha alzato la pressione per la revoca della concessione autostradale al gruppo della famiglia Benetton, a seguito del crollo del ponte Morandi nell’agosto 2018 che ha causato la morte di 43 persone.

Si prevede che il governo di Roma discuterà presto della possibilità di revocare la licenza di Autostrade dopo aver recentemente approvato misure per contenere il risarcimento dovuto per la risoluzione anticipata di un contratto quando il concessionario viola i suoi obblighi.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...