ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùTtimestrali Usa

Morgan Stanley, utili più che raddoppiati ma brucia la crisi di Archegos

La banca Usa ha riportato profitti per 4,1 miliardi trainate da attività legate a Wall Street. Ma ha perso 911 milioni nella saga del family office

di Marco Valsania

(Reuters)

3' di lettura

Morgan Stanley chiude la stagione dei bilanci delle principali banche americane del primo trimestre 2021 con ulteriori exploit: profitti più che raddoppiati a 4,1 miliardi di dollari, pari a 2,19 dollari per azione superiore agli 1,72 dollari previsti, trainati da trading, investment banking e gestione patrimoniale di asset. E revenue che, con una impennata del 61%, hanno raggiunto i 15,7 miliardi contro i 14,1 attesi. Il trimestre di Morgan è stato però macchiato dalla crisi del fondo Archegos Capital, il grande family office: ha riportato perdite per 911 milioni di dollari legate alla sua esposizione al gruppo e alle sue scommesse.

Brillano investment banking e trading

Le attività di trading, azionario e obbligazionario, hanno generato entrate per 5,8 miliardi, in rialzo del 29 per cento. Le operazioni da banca d'investimento, da Ipo e collocamenti a fusioni e acquisizioni, compreso il boom delle Spac, sono più che raddoppiate a 2,6 miliardi.La banca ha anche riportato una crescita tra i clienti retail, grazie all'assorbimento di E*Trade, aumentati del 7% dalla fine del 2020 a 7,2 milioni. La divisione di wealth management, di gestione patrimoniale e che comprende la stessa E*Trade, ha nell'insieme riportato una impennata delle revenue del 47% a quasi 6 miliardi.

Loading...

La crisi di Archegos

Ma la saga di Archegos brucia. Morgan è stata l'unica grande banca americana a risentire di perdite legate al collasso del fondo. A causa dell'esposizione, le attività di trading nell'azionario di Morgan hanno ceduto la leadership alla rivale Goldman Sachs e a JP Morgan. L'equity trading ha portato in dote 2,88 miliardi, in aumento del 17%, contro gli oltre tre miliardi delle due concorrenti. Altri colossi della finanza, che sostenevano il family office crollato nelle sue operazioni, hanno sofferto davanti alla svendita di titoli sui quali aveva scommessa per far fronte a margin call: Credit Suisse ha perso 4,7 miliardi di dollari e Nomura forse due miliardi. Morgan, che era il principale prime broker del fondo davanti a Credit Suisse, secondo indiscrezioni riportate nei giorni scorsi da Cnbc avrebbe cercato di limitare la sua esposizione nelle ore precedenti il crollo cedendo titoli legati a Archegos per quasi 5 miliardi a una serie di hedge fund.

Il ceo Gorman, “evento complesso”

Il chief executive di Morgan James Gorman ha ammesso che il caso Archegos è stato un “evento molto complesso” ma di essere soddisfatto di come la sua società l'ha gestito, con una strategia di “cauterizzazione”. Ha anche aggiunto che esaminerà con maggior intenzione in futuro le finanze e la trasparenza di alcuni family office. Archegos ere un family office creato dal gestore Bill Hwang, ex Tiger Asia Management e in passato anche nella bufera per insider trading e truffa, che agiva di fatto come un aggressivo hedge.

I punti di forza

Tra i punti di forza, in maggior dettaglio, il bilancio trimestrale di Morgan ha evidenziato molteplici cifre. Le revenue nel reddito fisso per 2,97 miliardi, in rialzo del 44%; l'investment banking ha generato 2,61 miliardi con una sottoscrizione di titoli quadruplicata al traino di impennate di Ipo tecnologiche e di operazioni collegate alle Spac. Le gestione patrimoniale ha avuto entrate lievitate a 5,96 miliardi da 5,68 miliardi.

Gorman il più pagato tra i leader bancari

Gorman, che sotto la sua ormai lunga gestione ha riorganizzato l’attività di Morgan per rafforzarla e renderla più stabile, è quest'anno diventato anche il più pagato chief executive di una grande banca americana, superando Jamie Dimon di JP Morgan. A gennaio ha ricevuto un pacchetto di compensi da 33 milioni di dollari per il 2020.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti