AVEVA 90 ANNI

Morto il filosofo Emanuele Severino, maestro della metafisica italiana

È morto il filosofo Emanuele Severino, grande esponente della metafisica in Italia, a lungo in cattedra alla Cattolica di Milano e alla Ca’ Foscari di Venezia

default onloading pic
Emanuele Severino (Ansa)

È morto il filosofo Emanuele Severino, grande esponente della metafisica in Italia, a lungo in cattedra alla Cattolica di Milano e alla Ca’ Foscari di Venezia


3' di lettura

È morto a 90 anni Emanuele Severino, filosofo, a lungo in cattedra all’Università Cattolica del Sacro Cuore e poi alla Ca’ Foscari di Venezia, dove contribuì a fondare la facoltà di Lettere e Filosofia. Il pensatore è scomparso lo scorso 17 gennaio ma la notizia, rispettando le sue volontà, è stata divulgata solo nei giorni successivi.

Nato a Brescia nel 1929, Laureato a Pavia nel 1950 con una tesi su Heidegger (e allievo del Collegio Borromeo), Severino ha concentrato la sua lunga carriera in particolare sull’ontologia e lo studio di pensatori come Parmenide, Platone, Leopardi e Heidegger. Si è imposto all’attenzione del pubblico nel 1958 con la «Struttura originaria», riflessione su quello che sarebbe divenuto uno dei temi fondamentali del suo pensiero: il nichilismo, inteso come l’impossibilità del divenire. L’importanza del suo lavoro sarebbe stata riconosciuta anche dallo stesso Heidegger.

La carriera e il pensiero
Dopo la laurea, Severino ha ottenuto la libera docenza in filosofia teoretica e ha insegnato all’Università Cattolica del Sacro Cuore dal 1954 al 1969. La «torsione» nichilista delle sue pubblicazioni di quel periodo lo ha portato a essere ritenuto incompatibile con il pensiero cristiano, spingendolo al trasferimento alla Ca’ Foscari. Severino sarebbe rimasto a Venezia per i successivi decenni, venendo nominato professore Emerito nel 2005. Negli ultimi anni della sua carriera ha insegnato «Ontologia fondamentale» nell’allora giovane facoltà di filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano.

Intellettuale di fama internazionale e autore prolifico, Severino ha incardinato la sua speculazione filosofica sulla questione ontologica aperta da Heidegger, interrrogandosi sulla ricerca (e la possibilità) di una «verità stabile».Massimo Cacciari lo ha paragonato per peso allo stesso filofoso tedesco, contrapponendo la visione anti-parmenidea di Heidgger all’auspicato «ritorno a Parmenide (e alla sua ontologia, ndr)» che forma uno dei pilastri del suo pensiero. La tesi di Severino è che l’Occidente viva immerso nel nichilismo, giudicato una «follia estrema» e contrapposto dal filosofo al princio dell’eternità.

Severino si è concentrato anche sul predominio della tecnica che segna l’età contemporanea («Il destino della tecnica», 1958), denunciando i rischi di una sopraffazione della macchina rispetto all’uomo e l’assoggettamento alla tecnica delle grandi tradizioni del pensiero umano, dal cristianesimo all’illuminismo.

Il cordoglio di Conte e della Ca’ Foscari
Tra i messaggi di cordoglio arriva anche quello del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che si dice «profondamente rattristato» dalla morte del filosofo. «Scompare un grande pensatore, di caratura internazionale, che ha saputo esprimere una forte originalità di pensiero - ha scritto Conte su Facebook I suoi scritti testimoniano una cultura e una versatilità eccezionali: tessono le trame di un profondo dialogo della filosofia con l'arte, la scienza, il diritto, la politica, la musica, la poesia».

A ricordare il pensatore anche Michele Bugliesi, rettore dell’università veneziana Ca’ Foscari: «Ci ha lasciati un grande protagonista del mondo della cultura e dell'accademia italiana e internazionale e uno dei nostri professori più amati - ha detto - Emanuele Severino è stato uno dei pensatori di maggior rilievo della filosofia italiana del Novecento e la sua vasta opera era nota in tutto il mondo. Perdiamo un filosofo illustre e un docente appassionato, ha coinvolto, ispirato e fatto crescere generazioni di allievi. A nome di tutto l'ateneo esprimo il mio più sentito cordoglio ai familiari».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti