giovani talenti

Mötivi sceglie Daniele Carlotta per la sua smart couture

Il marchio del gruppo Miroglio lancia la quinta edizione del progetto che rilegge l’alta moda in chiave accessibile e coinvolge il giovane designer siciliano

di Marta Casadei


default onloading pic

2' di lettura

Continua l’impegno di Mötivi , marchio del gruppo Miroglio, a sostegno dei talenti creativi italiani. Il nuovo capitolo del progetto smart couture - una collezione che rilegge l’alta moda in chiave accessibile - è stato infatti affidato a Daniele Carlotta, 34 anni, stilista di origine siciliana che, dopo aver fondato il proprio atelier a Milano, si è trasferito nella Grande Mela.

Per la quinta edizione della smart couture Daniele Carlotta ha realizzato 24 capi e 8 accessori glam ispirati alle atmosfere dello Studio 54: miniabiti drappeggiati, pantaloni con inserti in vinile da indossare con un crop top, gonne a palloncino e borse effetto patchwork.

L’intera collezione sarà venduta in soli 10 negozi a insegna Mötivi (oltre che online, nella boutique virtuale del brand) mentre, per la prima volta nella storia del progetto, una selezione di capi (fatta dal designer stesso) sarà poi distribuita in altri 40 store.

Realizzare la collezione è stata un’esperienza nuova e formativa per il designer: «È stato un percorso che mi ha portato a confrontarmi con una nuova realtà del sistema moda, dalla quale ho imparato tanto, confrontandomi con grandi professionisti che prendono ancora a cuore tutto ciò che fanno», ha dichiarato Daniele Carlotta.

Smart couture è un progetto importante nella strategia di Mötivi : dopo il lancio nel settembre 2017 e le tre collezioni affidate a Francesco Scognamiglio - la prima contava soli sette abiti -, si è evoluto puntando sui designer emergenti (con il supporto di Vogue Talents) come Daniele Carlotta e, prima di lui, Giuseppe di Morabito.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...