Sport

MotoGP, parla Alex Rins: "Vorrei correre già domani"

a cura di Datasport

2' di lettura

Attenzione ad Alex Rins. Ebbene sì, il pilota della Suzuki si candida ad un ruolo di assoluto protagonista nell'arco di questa stagione dopo aver dominato la seconda sessione di test nella giornata di ieri. Il giovane spagnolo, reduce da un'ottima ultima stagione conclusasi al quinto posto dietro a Marquez, Dovizioso, Rossi e Vinales, quest'anno vuole partire subito forte e, diventato capo squadra dopo la partenza di Iannone, avrà anche l'arduo compito di sviluppare la moto e aiutare il suo compagno di squadra Mir nel suo percorso di crescita. Il pilota iberico, intervenuto ai microfoni al termine della sessione di test, ha voluto elogiare il lavoro dei tecnici Suzuki che gli hanno dato una moto davvero molto competitiva e ha parlato delle sue ambizioni per quanto riguarda la stagione che inizierà a breve, che può rappresentare, per lui, la stagione della definitva consacrazione."Vorrei già correre domani, mi sento in formissima e anche la moto funziona alla grande. Dobbiamo sicuramente migliorare ma il potenziale è enorme, la frenata c'è e siamo migliorati molto anche in velocità di punta, che non guasta mai. Quest'anno ho più esperienza e dopo due anni mi sneto veramente forte, l'anno scorso ho imparato tanto soprattutto nella seconda parte di stagione ma quest'anno voglio evitare di fare errori e stare sempre nei primi per giocarmi le vittorie", ha affermato il numero 42 della Suzuki. Molti dei suoi colleghi lo hanno inserito tra i papabili contendenti al titolo mondiale ma, per il momento, il centauro della Suzuki continua a sorvolare l'argomento con un "Dobbiamo fare piccoli passi", scaramanzia o tattica? Una cosa è certa: quest'anno, Marc Marquez e compagnia bella se la dovranno vedere con Alex Rins, un pilota che è cresciuto tantissimo in questo biennio e che è pronto alla sfida.

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti