Sport

MotoGP, Valentino Rossi è preoccupato dalla tenuta

a cura di Datasport


2' di lettura

Valentino Rossi morde il freno. Dopo l'incidente in moto cross che ha costretto il 'Dottore' al ricovero presso l'Ospedale di Rimini, il pesarese ha ottenuto l'idoneità per correre sulla pista del Mugello, sesto appuntamento del Motomondiale. In una intervista esclusiva ai microfoni di 'Sky Sport', il nove volte campione del mondo ha fatto il punto sulle proprie condizioni: "L'ho data forte - spiega Valentino -. Siamo andati a girare a Cavallara che è una pista amica per allenarci con le moto da cross. Il problema è che ha i salti grandi e in un salto in discesa sono atterrato un metro fuori dalla pista dove la terra non era pressata. Ho picchiato sia sul manubrio ma anche per terra: è stata molto dolorosa". E ancora: "Sto abbastanza bene, l'ho vista scura perchè è stata molto dolorosa e i giorni dopo ero abbastanza pessimista. Da lunedì ho cominciato a migliorare e, al momento, ci sono due problemi: devo capire se gli acciacchi che ho sono dovuti alla caduta, l'altro è legato alla respirazione. Quando respiro forte mi fa male e durante la gara si va in affanno... Ho provato con il T-Max e con l'R 6 e mi sono trovato abbastanza bene". Quello del Mugello sarà il primo Gran Premio senza Nicky Hayden: "E' stato uno dei miei migliori amici nel paddock anche perchè i piloti americani hanno questa sportività e non fanno nessuna differenza di comportamento se ti arrivano davanti o dietro. Lo ricordo come un bravo ragazzo, sempre tranquillo, di sani principi. Un grande pilota. Mi ricordo quando si era fidanzato, mi chiedeva spesso 'cosa fai con la morosa? La porti alle gare oppure no? Come la gestisci?'. Mi spiace davvero perchè forse il suo è stato un errore pagato carissimo… Forse non ha capito dov'era...".

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti