la classifica del sole

Motori, dalla fusione Fca-Psa alle batterie del futuro per l’auto elettrica

I dieci articoli più letti della sezione Motori del Sole 24 Ore spaziano tra emissioni delle auto diesel, futuro delle batterie elettriche e arrivo dei modelli più attesi

di Simonluca Pini


default onloading pic

3' di lettura

Il 2019 è stato un anno ricco di eventi per il mondo dell'auto, a partire dal lungo elenco di novità elettrificate fino all'annuncio della fusione tra FCA e PSA che porterà alla nascita di un gruppo da quasi dieci milioni di veicoli. La notizia più letta di Motori 24 riguarda però le emissioni delle auto Diesel di ultima generazione, ormai prive di sostanze inquinanti ma ancora sotto attacco da parte dell'opinione pubblica e dalle amministrazioni comunali. Il 2020 alle porte sarà invece l'anno della rivoluzione elettrica, con tanti modelli a zero emissioni pronti ad arrivare in concessionaria.

1. Diesel, ecco perché i nuovi motori sono super puliti ma nessuno ne parla
La notizia più letta nel 2019 di Motori 24 riguarda il tema delle emissioni dei diesel di ultima generazione. Infatti dagli Euro 6 a gasolio escono sostanze inquinanti in quantità talmente basse da non essere significative ma, nonostante questo, il diesel continua ad essere demonizzato e l'attenzione sulle emissioni reali continua ad essere bassa per lasciare spazio alla corsa all'elettrificazione.

2. Auto elettriche, ecco la verità sulle batterie del futuro
Al secondo posto delle notizie più lette troviamo il tema delle batterie del futuro dedicate alle auto elettriche. Le batterie agli ioni di litio continueranno a migliorare grazie agli importanti investimenti dei costruttori. Le più promettenti sono le batterie al litio allo stato solido. In molti ritengono che saranno il prossimo passo, decisivo perché promettono prestazioni 8-10 volte superiori.

3. Rottamazione auto, 7 modelli per ricevere il bonus / Grande Punto
La terza notizia più letta parla di rottamazione auto per ricevere i bonus dallo Stato, con la Fiat Grande Punto che si conferma il modello più cliccato. Prodotta a partire dal 2005, la Fiat Grande Punto montava motori a benzina e diesel con omologazione Euro 4. Visto la lunga presenza sul mercato, è importante controllare sulla carta di circolazione il livello di emissioni.

4. Fca-Psa, tutti i vantaggi di una fusione planetaria tra piattaforme e tecnologie condivise
Al quarto posto delle notizie più lette l'accordo tra FCA e PSA, con tutti i vantaggi in termini di piattaforme e tecnologie condivise. Il nuovo maxi gruppo sarà in grado di costruire quasi 10 milioni di veicoli all'anno e arriveranno molte novità come il futuro suv Alfa Romeo compatto anche in versione elettrica.

5. Rottamazione auto, 7 modelli per ricevere il bonus / Fiat Panda
Al quinto posto si torna a parlare di rottamazione auto e questa volta l'attenzione è sulla Fiat Panda. Prodotta dal 2003 al 2012, la compatta identificata dal codice di progetto 169 risponde alla normativa anti inquinamento Euro 4. Questo si tradurrà, molto probabilmente, nello scaglione più basso del bonus pensato dal Governo per ridurre le auto circolanti nelle città.

6. Arriva Uptis, lo pneumatico senza aria e a prova di chiodo
Addio penumatici bucati. È questo l'argomento della sesta notizia più letta di Motori 24, con protagonista Uptis, sigla di Unique puncture-proof Tire system (letteralmente, sistema “a prova di foratura”). Sviluppato da Michelin e General Motors, Il prodotto è frutto di un partenariato di ricerca fra i due gruppi ed entrerà in commercio nel 2024.

7. Auto diesel, calano le vendite e aumentano le emissioni di CO2
Al settimo posto si torna a parlare di auto diesel, con l'aumento delle emissioni di anidride carbonica a causa del calo delle vendite. Infatti oggi un'auto diesel Euro 6 emette il 95% in meno di NOx rispetto a una vecchia Euro 0 e il 96% in meno di PM rispetto a un veicolo Euro 1.

8. Auto aziendali, tassare il benefit oltre il 30% significa penalizzare il dipendente su uno strumento di lavoro
Tra le dieci notizie più lette di Motori 24 non manca il tema della tassazione sulle auto aziendali. Prima del testo definitivo, il Governo aveva ipotizzato una tassazione del 30% su i veicoli aziendali.

9. Nuovo Peugeot 2008, ecco come è fatto e quanto costa. È anche elettrico
In nona posizione si piazza il nuovo Peugeot 2008, suv francese arrivato alla seconda generazione e ora disponibile anche in versione elettrica in aggiunta alle tradizionali versioni benzina e diesel. Cresciuto nelle dimensioni e dallo stile profondamente rinnovato, è diventato connesso e con guida autonoma di livello 2.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...