Motori24

Torna il salone dell’auto a Torino

  • Abbonati
  • Accedi
Mercato e industria

Torna il salone dell’auto a Torino

Un vero e proprio festival all'aperto, come Goodwood, che unisca la rievocazione delle gare del passato e della storia dei marchi con uno sguardo al futuro e ai nuovi modelli in arrivo Al Parco del Valentino, a Torino, dall'11 al 14 giugno 2015 andrà in scena il Gran Premio dell'Automobile. L'evento è stato presentato alla vigilia dell'apertura del Motor Show di Bologna da Andrea Levy, presidente del comitato organizzatore.

«Anche se da anni il Salone non c'è più, Torino resta la città dell'automobile. Per questo, abbiamo pensato di proporre una formula nuova, che coniughi l'esposizione con gli eventi dinamici». Così Andrea Levy ha spiegato come è nata l'idea della manifestazione. Ma non chiamatelo salone, almeno nel senso tradizionale del termine.

Il modello cui si guarda è, come detto, Goodwood, che con le sue due manifestazioni, il Festival of Speed e il Revival, attira ogni anno centinaia di migliaia di visitatori. Il Gran Premio dell'Automobile vuole essere innanzitutto un omaggio alla storia, a quel GP che tra il 1935 e il 1955 si è corso nel circuito all'interno del Parco del Valentino, teatro di sfide tra i grandi piloti, da Nuvolari ad Ascari. Per l'evento, dunque, sarà rievocata quella gara, con l'apertura di una parte del tracciato originale e la parata di vetture da corsa dell'epoca. Nel parco ci saranno spazi per l'esposizione per le vetture più significative della storia dei vari marchi, di quelle moderne più emozionanti e interessanti e delle ultime novità.

Un mix di passato e presente, insomma, ma anche di passato prossimo: ai grandi eventi per auto storiche, infatti, di solito ci sono limiti di età per le vetture che possono partecipare. Qui, invece, potranno esserci tutte. Nei quattro giorni della manifestazione, poi, si alterneranno rassegne di vetture da competizione, dalle Formula 1 a quelle da rally. Per tutta la durata della manifestazione, inoltre, un lungo tappeto rosso attraverserà le strade del centro di Torino, da piazza Castello a piazza San Carlo dove sfileranno le auto storiche che potranno essere ammirate dal pubblico. Ma non solo: l'evento, infatti, è aperto ai carrozzieri che ancora operano nell'area torinese, ai centri stile e ai collezionisti privati.

«Nell'anno dell'Expo, questo è un bel modo per accogliere i visitatori a Torino - ha commentato il sindaco Fassino che è fra i patrocinatori dell'evento -. Sosteniamo con entusiasmo questo evento, che espone l'automobile non solo come prodotto, ma anche come sinonimo di stile, tecnologia, storia ed eccellenza e che torna a dare a Torino il rilievo che merita». C.Ca.

© Riproduzione riservata