Motori24

Scooter Sharing Enjoy a Milano. Ecco quanto costa

  • Abbonati
  • Accedi
MOBILITÀ

Scooter Sharing Enjoy a Milano. Ecco quanto costa

  • –di Gianluigi Guiotto

È partito il progetto di scooter sharing organizzato da Enjoy, società che fa capo a Eni, creata in partnership con Fiat e Trenitalia, che già gestisce il car sharing a Milano (e a Firenze, Torino e Roma). Il modello scelto per il servizio di condivisione è il Piaggio Mp3 LT Abs nell'allestimento Business (leggi la nostra prova su strada). Enjoy ha allestito una flotta, composta di 150 scooter, adattando il tre ruote Piaggio alle esigenze dello sharing, quindi con la possibilità di blocco e sblocco della sella a distanza (nel sottosella è riposta la chiave e il dispositivo per l'avvio del noleggio). Allo scooter è stato anche aggiunto un bauletto dove si trovano due caschi jet (uno taglia XL per lui e uno taglia M per lei), con un paio di cuffie protettive: così, anche chi non dispone di un casco proprio, potrà utilizzare ugualmente lo scooter in condivisione.
Si guida con la B
Per guidare gli MP3 Enjoy bisogna innanzi tutto avere 21 anni, ed avere una patente A o B (va bene anche la patente A2 se presa prima del 19 gennaio 2013). I nuovi utenti si possono registrare tramite la App o sul sito enjoy.eni.com (la registrazione costa 10 euro, con 5 euro di ricarica da utilizzare entro 30 giorni, mentre a chi è già iscritto basterà solo aggiornare il profilo per abilitare il nuovo servizio. In entrambi i casi, per ultimare la procedura, sarà necessario completare la visione di un video tutorial con le informazioni necessarie al corretto utilizzo dello scooter.
Costo: 35 centesimi al minuto
Per usare gli scooter di Enjoy si pagherà un'unica tariffa di 35 centesimi al minuto (scatta dopo due minuti dall'apertura della sella) entro il limite di 50 km, superati i quali la tariffa diventa chilometrica (35 centesimi a km). La tariffa è dunque più alta di quella delle auto (25 centesimi) perché è stato previsto una media di utilizzo più breve per il tre ruote. È inoltre disponibile il noleggio per 24 ore consecutive, al costo di 60 euro. La prenotazione dello scooter è gratuita entro i 15 minuti di anticipo (anche in caso di annullamento), mentre costa 10 centesimi al minuto nei successivi 75. Gli MP3 rossi hanno libero accesso all'Area C del Comune di Milano e possono essere rilasciati al termine dell'utilizzo in qualsiasi parcheggio consentito all'interno dell'area di copertura. Il parcheggio è gratuito negli stalli riservati agli scooter all'interno del Comune di Milano e nelle aree dedicate delle Eni Station cittadine. Attenzione alle strade con divieti di sosta temporanea (per esempio, per lavaggio strade): non devono partire prima di 48 ore dal momento del parcheggio dello scooter. Trenitalia e Vodafone, marchi partner dell'inizitiva, offrono ai nuovi iscritti un welcome voucher, rispettivamente di 15 e di 10 euro.
Come funziona?
Il servizio funziona sulla falsariga di quello dedicato alle quattro ruote: la App consente di trovare lo scooter, prenotarlo, sbloccare la sella dove si trova il dispositivo con touch screen su cui digitare la propria password liberando così la chiave di avviamento (è riposta a fianco, nel sottosella). Alla fine dell'utilizzo, si blocca la sospensione anteriore con il pulsante sul blocchetto del manubrio, si aziona il freno di stazionamento con la leva nel retroscudo, si mette lo scooter sul cavalletto centrale, si ripongono i caschi, s'inserisce la chiave nell'apposita fessura nel sottosella, si conferma la fine del noleggio sul touch screen e si chiude la sella.
Sicurezza prima di tutto
La scelta del Piaggio Mp3 300 risponde anche alle esigenze di sicurezza che la condivisione di uno scooter impone. Il tre ruote Piaggio dispone del sistema di blocco della sospensione anteriore che semplifica notevolmente il parcheggio (non occorre issarlo sul cavalletto centrale) e offre una notevole stabilità in curva. Inoltre, l'Mp3 Piaggio è dotato sia di Abs sia del sistema Asr, il controllo di stabilità che taglia la potenza alla ruota posteriore quando inizia a pattinare (evento certo non raro sul pavè milanese). Altri fattori di sicurezza: gli Mp3 Enjoy hanno velocità massima limitata a 90 km/h e montano due telecamere OctoCam, una anteriore e una posteriore, che registrano le immagini dello spazio esterno al veicolo, in modo da poterle usare in caso d'incidente. Infine, sul fronte assicurativo gli Mp3 Enjoy hanno copertura Rca, Kasko (entrambe con franchigia fissa di 250 euro), Incendio e furto, e PAI (Personal Accident Insurance) che copre l'invalidità permanente e il decesso del conducente in seguito a incidente.

Mp3 300 LT, in sella al tre ruote Piaggio per un mese

© Riproduzione riservata