Motori24

Nuova Lexus ES: specchietti addi, arrivano le telecamere

  • Abbonati
  • Accedi
PREMIUM

Nuova Lexus ES: specchietti addi, arrivano le telecamere

Con la nuova ES, Lexus punta ad offrire una vettura di lusso sia pure con vocazione sportiva, ma con uno stile molto personale e in sintonia col resto della gamma del marchio di lusso del brand Toyota. La nuova berlina propone, infatti, uno stile più aggressivo e del tutto simile all'ammiraglia del brand, la LS che non a caso di recente è stata completamente rinnovata. Progettata sulla base della piattaforma modulare di Toyota, la TNGA, la stessa che ha dato vita alla C-HR, all'ultima Prius e alla Corolla svelata il mese scorso al Salone di New York, la nuova ES promette sia un maggiore spazio all'interno in particolare nell'area posteriore, ma anche una migliore dinamica di guida e delle dotazioni di sicurezza tutte ai massimi livelli, a partire da novità come le telecamere al posto degli specchi retrovisori esterni. La motorizzazione di punta per il nostro mercato sarà sempre l'ibrida che negli altri mercati internazionali, invece, si affiancherà al V6 di 3.500 cc da oltre 300 cv.

Lexus con la nuova ES mette nel mirino le berline di taglia superiore attualmente sul mercato, a cominciare dalla Bmw Serie 5, perchè quella con vocazione più sportiva, ma anche l'Audi A6 di recente rinnovatasi e la Mercedes Classe E a cui si aggiungono di diritto la Jaguar XF e la Volvo S90. Il fatto che la vettura abbia scelto Pechino per il debutto, lascia intendere le ambizioni globali del modello che guarda anche ai mercati asiatici e a quello cinese in particolare, ma anche agli Usa.

Esclusivamente sul mercato giapponese la nuova ammiraglia dirà addio ai tradizionali specchi retrovisori, lasciando spazio ai Digital Outer Mirrors. Si tratta di due supporti con videocamera integrata montati sulle portiere: il guidatore per vedere cosa succede alle sue spalle avrà a disposizione due schermi da 5 pollici montati nell'abitacolo alla base dei montanti del tetto. Secondo il costruttore asiatico questa soluzione migliorerà la sicurezza, perché sulla superficie dello specchietto non si accumuleranno più gocce, sporcizia o neve. Inoltre, data la dimensione minore dei Digital Outer Mirrors rispetto ai tradizionali specchi, si avrà una maggiore visuale nelle curve più strette.

A tutto questo si aggiunge un vantaggio acustico, data la minor resistenza all'aria dei nuovi supporti. Ordinabile da ottobre 2018, la Lexus EX sarà disponibile in abbinamento ai Digital Outer Mirrors esclusivamente in Giappone, dove le autorità hanno cambiato le leggi per rendere conformi dispositivi di questo genere. Infatti, oltre agli specchi esterni, anche il retrovisore interno può essere sostituito da una telecamera.

© Riproduzione riservata