Motori24

La carica degli sport utility super lusso

  • Abbonati
  • Accedi
Lo scenario competitivo

La carica degli sport utility super lusso

Bmw X7. Qui in versione concept, è ora in pre-produzione
Bmw X7. Qui in versione concept, è ora in pre-produzione

L’arrivo sul mercato della Urus, il suv Lamborghini, apre un’offensiva di novità nel settore dei mega “sport utility” di dimensioni e prezzi da capogiro che culminerà nel 2020 con l’attesa Ferrari a “ruote alte”.

Di questo progetto però si sa ancora poco. Se, infatti, in “rete” si sprecano i rendering più o meno folli, i bene informati confermano che la macchina avrà, di sicuro, un motore V12 aspirato con una potenza di almeno 800 cv e prestazioni di un livello mai visto, a cui potrebbe in seguito aggiungersi un ibrido in ossequio all’elettrificazione. Insomma alla futura Ferrari crossover si dirà che se proprio suv deve essere, almeno lo sia ai vertici assoluti della categoria.

E visto i “numeri” e anche le prestazioni della Urus, ma anche del Bentayga, made in Bentley, il suv della “rossa” dovrà andare più forte e questo significa che è in arrivo un vero “mostro” stradale, un qualcosa che non solo non si è mai visto non solo dalle parti di Maranello, ma nemmeno sulla Terra. Ma già fra quest’anno e l’inizio del prossimo è previsto l’arrivo sul mercato di almeno cinque nuovi mega suv a cominciare dalla Lexus RX L a sette posti con carrozzeria allungata di 11 centimetri rispetto alla 5 posti per alloggiare al meglio la terza fila. La versione L in arrivo a giugno utilizzerà una configurazione 40/20/40 con la seconda fila collocata più in alto rispetto alla terza per accrescere la versatilità nella distribuzione di passeggeri e carico. Motorizzazione di punta almeno da noi sarà l’ibrido. In autunno sarà, poi, la volta della Audi Q8, il super suv sportivo da oltre cinque metri in lunghezza. La vettura offrirà anche spunti di design inediti a cominciare dal frontale. Neanche a dirlo, poi, l’abitacolo sarà esclusivo e ritagliato idealmente per quattro persone. I motori in parte dovrebbero esser quelli già adottati dalla Q7 con altri nuovi come un potente ibrido plug-in. Prevista anche la versione “vitaminizzata” la SQ8, che dovrebbe utilizzare anche un V8 diesel.

A fine anno sarà, invece, la volta di due modelli del Gruppo Bmw: la X7 anticipata dal gigantesco concept esposto al Salone di Francoforte dell’anno scorso. Le linee sono imponenti e verticali, per un abitacolo a sette posti , tutti a comandi elettrici. Fra i motori previsti un potente tubobenzina ibrido plug-in. L’altra novità attesa per fine anno, ma con vendite previste nel 2019 sarà la Cullinan una prima assoluta per Rolls-Royce, oltre che la risposta ai rivali di Bentley e alla Bentayga. Realizzata sulla piattaforma in alluminio della nuova Phantom 8, la Culliman sfiorerà i sei metri in lunghezza e potrà adottare sospensioni pneumatiche, la trazione 4x4 e probabilmente anche le quattro ruote sterzanti.

A spingerla sarà il nuovo V12 biturbo da 6.75 litri e 571 cv. Infine il prezzo che sarà da Rolls: 400 mila euro. Non poteva mancare Mercedes che sempre nel corso del 2019 proporrà il suo suv di punta la Gls con un passo più lungo e motori ibridi e elettrificati. Così la sette posti della “stella” diventerà ancora più spaziosa ed esclusiva oltre ad essere la base della variante Maybach svelata al Salone di Pechino.

I motori della nuova Gls saranno i 6 cilindri in linea, ma anche l’ibrido plug-in a cui si aggiungeranno le Amg sulla base del quattromila V8. Ma non finisce qui visto che sia Lotus che Aston Martin stanno lavorando ad loro futuro mega suv.

© Riproduzione riservata