Motori24

Bmw Driving Experience, al via l'edizione 2018 per guidare sicuri

  • Abbonati
  • Accedi
Altri motori

Bmw Driving Experience, al via l'edizione 2018 per guidare sicuri

Semaforo verde e motori accesi all'autodromo di Vallelunga. stato presentato il programma per il tredicesimo anno della Bmw Driving Experience. Una scuola di guida sicura e sportiva, aperta anche ai neopatentati, che mette a disposizione dei propri clienti le ultime novità della gamma Bmw. L'obiettivo è quello di insegnare a gestire a pieno le “belve” fregiate di una delle lettere più potenti al mondo, la M. A monopolizzare l'attenzione è però il pilota, e pluricampione paraolimpico, Alex Zanardi, ora al lancio di una nuova iniziativa: “CoverYourPhone”. Il messaggio dell'atleta è chiaro: riscoprire il piacere della guida, utilizzando le tecnologie di bordo piuttosto che lo smartphone quando si è al volante.
“ Mandare un messaggio con il telefono, o ancora usare i social network in auto, può essere molto pericoloso - spiega Alex Zanardi-. Impariamo a non usare lo smartphone quando siamo alla guida. Solo così contrasteremo una delle cause principali di sinistri in Italia ”

L'iniziativa consiste nel mettere la cover davanti allo schermo, proprio per coprirlo, per evitare di guardarlo o di cadere in tentazione di usarlo quando si sta guidando. Inoltre Zanardi è uomo immagine del progetto SpecialMente, grazie al quale vengono messe alla guida anche le persone con importanti disabilità motorie. Le driving experience accolgono guidatori anche con pesanti difficoltà di movimento degli arti, grazie ad un allestimento speciale di cui è stata equipaggiata una Serie 2 240i, vettura da oltre 300 cv. A seguire gli allievi durante queste giornate sono stati gli abili istruttori della scuola “Guidare Pilotare”, uomini e donne con anni d'esperienza alle spalle, pronti a portarci alla scoperta dei cordoli al volante delle BMW più potenti in commercio. Da quest'anno, oltre alle M2 e M4, troviamo a disposizione la nuovissima M5. Una vettura dai numeri spaventosi con i suoi 600 cavalli sprigionati dal V8 Twin Turbo da 4.4 litri; la coppia è di 750 Nm mentre lo scatto nello 0-100 km/h ferma il cronometro dopo soli 3,4 secondi. Velocità massima? 305 km/h nel comfort di una comoda e spaziosa berlina di lusso. La vera novità è però un'altra: la trazione non è posteriore. Sì, avete letto bene, la nuova M5 è equipaggiata con la trazione integrale M xDrive. Questo sistema si avvale di un ripartitore di coppia centrale con frizione multidisco che distribuisce la coppia in maniera continua e variabile tra l'asse posteriore e quello anteriore. Per i non ingegneri significa che è l'elettronica a pensare come ripartire la trazione lasciando a chi è seduto dietro il volante solo il piacere della guida. Non disperate però, perché tra le infinite modalità di guida troverete anche quella “drift” dove i controlli sono disinseriti e la trazione è esclusivamente posteriore come ai vecchi tempi!

© Riproduzione riservata