Motori24

Dossier Formula E, Vince Di Grassi e Vergne conquista il titolo 2018

  • Abbonati
  • Accedi
Dossier | N. 37 articoliSpeciale Formula E: gare, macchine e tecnologia

Formula E, Vince Di Grassi e Vergne conquista il titolo 2018

Assegnato dopo la prima delle due gare di Formula E a New York il titolo piloto. Mentre per il “costruttori” bisogna attende l'ultima prova in programma sempre nella Grande Mela. La rimonta dell'Audi che può ancora giocarsi il titolo costruttori, grazie soprattutto a Lucas Di Grassi che dopo la vittoria a Zurigo bissa il podio più alto nella prima della de prove a New York.
Il francese Jean Eric Vergne sulla cinese Techeetah, pur non vincendo, ma grazie al grande vantaggio sul Dam Bird e la sua DS Virgin centro il titolo piloti. Con la vittoria in gara 1 a NY l'Audi di fatto riapre la partita nel Costruttori, portandosi a un'incollatura da Techeetah e rinvia l'assegnazione del titolo all'ultima prova. Vergne si classifica solo quinto, partendo 19 conseguente all'annullamento dei tempi in qualifica, ma ha mostrato il notevole “passo” della sua monoposto Techeetah.

Il recupero è posizione su posizione è merito anche del compagno di squadra un Lotterer molto in palla, molto aggressivo in avvio, ma pronto anche a cedergli nel finale la posizione che vale i punti cruciali per allungare su Sam Bird e chiudere definitivamente la partita. DS Virgin, invece, non brilla a New York, solo nono Bird, mentre finisce a muro Lynn, incidente che fa intervenire la Safety Car in pista e costringe all'accorciamento della gara di un paio di tornate: si chiude a 43 tornate anziché 45.
A vincere come detto è Di Grassi che scatta in testa al giro 24, quando attacca Abt e lo passa in piena accelerazione in uscita per superare l'Audi e-tron FE04 gemella. Abt prova a replicare in un paio di occasioni, Allan McNish, il team manager delle monoposto del brand dei “quattro anelli” che dal muretto predica la calma fra i due piloti al punto che le posizioni restano immutate fino al traguardo. Non è troppo contento Abt, ma il risultato, però, vale 43 punti che riportano molto sotto Audi nel campionato costruttori.

Techeetah ne conquista 16, avrebbero potuto essere 18 se Lotterer non avesse perso la posizione in occasione del botto di Lynn, facendosi passare da Heidfeld. Il bilancio, a una gara dal termine, dice Teechetah 235 punti, Audi Sport 229 punti. Nell'ultima gara in palio ce ne sono 47 tra vittoria, secondo posto, pole e giro più veloce.
A podio, insieme alle due Audi, va Sebastien Buemi, sia pure fuori portata sia di Lucas Di Grassi che di Abt, tanto evidente la superiorità delle Audi. Solo le due Techeetah sono apparse altrettanto competitive, salvo essere fuori dai giochi per la penalizzazione rimediata in qualifica. Buemi dalla pole aveva perso la leadership al sesto giro, mentre successivamente è stato costretto a difendersi dal recupero di Di Grassi e Art per concludere alla fine al terzo posto.

© Riproduzione riservata