Motori24

Dossier Rally di Roma Capitale: tutto pronto per una nuova sfida del Cir

  • Abbonati
  • Accedi
Dossier | N. 60 articoliSpeciale Motorsport, il mondo delle gare tra adrenalina e innovazione

Rally di Roma Capitale: tutto pronto per una nuova sfida del Cir

Sesto round per il Campionato Italiano Rally che fa tappa a Roma per la sesta edizione del Rally di Roma Capitale (20-22 luglio), valevole anche per il Campionato Europeo e regionale.
Il fascino dei Rally incontra la maestosità della città eterna formando un mix a dir poco entusiasmante. Un totale di 967 chilometri di cui poco più di 200 di prove speciali che vedranno i piloti “combattere” per ottenere il tempo più basso e portarsi a casa più punti possibile in ottica campionato. Al momento la classifica piloti vede alla guida Andreucci con 57 punti, seguito da Scandola a 35 il quale è marcato stretto da Campedelli a 34 punti. Questa potrebbe essere l'occasione anche per Crugnola, ora quarto a 27 punti, per rifarsi sotto in classifica, ricordiamo che lo scorso anno, prima del ritiro, proprio qui al Roma Capitale aveva trovato un ottimo passo.

Anche per quanto riguarda la classifica costruttori i giochi sono più che aperti; infatti, allo scorso rally San Marino Ford ha sorpassato Peugeot di due punti portandosi a 69. Terza Skoda a 61 punti.
Incerta fino a mercoledì la partecipazione del leader in campionato, dopo il brutto incidente di venerdì scorso durante dei test con Pirelli che è costato lo stop della sua navigatrice Anna Andreussi. Avrà delle ricadute sulla performance del 10 volte campione italiano? Sicuramente il ruolo del navigatore è fondamentale per trovare ritmo e Anna è una professionista che con il suo lavoro ha portato al raggiungimento di ottimi risultati. In questa occasione Andreucci sarà affiancato da David Castiglioni, navigatore di esperienza che aveva già affiancato il pilota toscano.

Seguirà anche la sfida per il campionato Junior, dove al momento in testa c'è Damiano De Tommaso (Peugeot 208 R2B) a 45 punti seguito a tre lunghezze da Riccardo Canzian s(Renault Clio R3T).

Il percorso comprende 15 prove speciali. La cerimonia di partenza è prevista per venerdì alle 16.45 a Castel Sant'Angelo, subito dopo i piloti daranno il via alle danze all'Eur con la PS “Aci Roma Arena” alle 18.30. Per tutta la giornata di sabato 21 luglio le auto si daranno battaglia sulle strade di Pico. L'indomani, la gara continuerà nella provincia di Roma e sui monti Simbruini per giungere sul Lungomare di Ostia alle 19.18, quando partirà la prima auto per l'ultima prova speciale: la Super Special “Sky Gate”. L'arrivo finale con premiazione e podio sarà a Ostia alle ore 19.30.

Dato il periodo caldo e l'asfalto poco abrasivo delle prove, un ruolo fondamentale sarà svolto dagli pneumatici. Nel CIR saranno tantissimi i piloti Pirelli, ad iniziare dal rientrante Giandomenico Basso (Skoda Fabia R5), Andrea Crugnola (Ford Fiesta R5) e le due Peugeot 208 T16 ufficiali di Marco Pollara e Paolo Andreucci.

Pirelli proporrà per l'asfalto asciutto la gamma dei suoi noti PZero Rk, in grado di permettere ai piloti di esprimersi al meglio e con ottima resistenza all'usura su fondo non troppo abrasivo. Prove più tortuose il sabato, più veloci la domenica. La scelta si orienterà secondo logica verso la mescola più dura RK5, soprattutto per le 2 ruote motrici, rispetto alle più morbide Rk7B. A disposizione in caso di pioggia (al momento non prevista) gli specifici Cinturato Rw.

Ci vediamo a Roma e se non sarete presenti, non perdete gli aggiornamenti sulla nostra pagina Facebook

© Riproduzione riservata