Motori24

Tutte le novità marca per marca della collezione autunno-inverno

  • Abbonati
  • Accedi
modelli al debutto

Tutte le novità marca per marca della collezione autunno-inverno



Quattro anelli. Dopo 8 anni, Audi A1 si rinnova completamente con la seconda serie. Ora lo stile è più muscoloso al pari degli ultimi modelli della casa di Ingolstadt
Quattro anelli. Dopo 8 anni, Audi A1 si rinnova completamente con la seconda serie. Ora lo stile è più muscoloso al pari degli ultimi modelli della casa di Ingolstadt

Sono tantissime le novità in arrivo da qui a fine anno. Tutti i costruttori, infatti, sono impegnati a proporre modelli che consentano di coprire i principali settori del mercato, anche se quello dei suv-crossover resta il più gettonato con tassi di crescita impressionanti.

Si parte con Audi che oltre alla nuova TT Coupé e Roadster che a vent’anni dal lancio si rinnova con pochi, ma efficaci ritocchi estetici oltre a rilanciare la Q3 (tutta nuova e con piattaforma Mqb) e ad affiancare la versione “familiare” alla A6 berlina. Ma la novità di “punta” potrebbe essere la nuova A1 che sembra in grado di attirare l’attenzione per uno stile più personale e per una dotazione a livello del resto della gamma del brand dei “quattro anelli”. Solo a quattro porte la più piccola della Audi conta di recuperare posizioni fra la clientela più d’elite che non è attratta dai suv.

Il “botto” di fine anno per Audi sarà, infine, la Q8, il mega suv a vocazione sportiva che punta a destabilizzare l’offerta dei suv di grandi dimensioni. Porsche invece rinnova la Macan.

Gli stessi obiettivi, più o meno, di Bmw che fa debuttare la nuova X5, uno dei pilastri della crescita del brand di Monaco oltre che il modello di punta della gamma dei suv-crossover in attesa della X7. Alla nuova X5 si aggiungeranno in “casa” Bmw due sportive di razza, la nuova Z4 realizzata insieme a Toyota che però farà debuttare la derivata Supra nel 2019 e la Serie 8. In entrambi i casi si tratta di modelli destinati ad alimentare un’offerta che è un’autentica tentazione per i numerosi appassionati ancora in circolazione.

Aumentano le dimensioni, ma anche le dotazioni tecnologiche. Citroën lancia la C5 Aircross, il suv medio che punta sul confort e su uno spazio a bordo davvero importante. Disponibile con trazione anteriore verrà poi offerta in versione 4x4, ma solo col motore ibrido, andrà ad affiancarsi alla più compatta C3 Aircross.

Ford, invece, rilancia la Focus con una gamma rivoluzionato sia nelle stile che per le dotazione hitech, oltre ad ampliarsi per nel numero della varianti visto che include anche la tipologia crossover, la Active, l’ultima a essere lanciata entro fine anno, ma destinate a rappresentare buona parte delle vendite, così come successo per l’altro modello di punta del brand Ford, la Fiesta.

Honda punta invece sul CR-V che è il suv più venduto al mondo che in ottobre sarà in vendita con un motore 1.500 a benzina in due livelli di potenze abbinati alle variante della CR-V a due o a quattro ruote motrici, ma ha deciso di abbandona le motorizzazioni diesel per puntare, invece, sull’ibrido che sarà disponibile soltanto nel corso del 2019. Hyundai rilancia la sfida “green” con la Kona il suv medio del brand coreano che viene proposto in versione elettrica. Soluzione estrema, ma destinata nei prossimi anni a fare la differenza, così la Nexo, l’altro modello a “ruote alte”, ma a vocazione premium che in alternativa alla ricarica alla spina offre l’alimentazione a celle combustibili a idrogeno.

Più ambiziosa la soluzione di Jaguar che a debuttare la I-Pace, il primo suv premium a batterie, un modello in grado di competere anche con Tesla, il top fra gli EV di lusso. Stile intrigante, dotazioni d’avanguardia e un’autonomia importante che sfiora i 500 km ne fanno la scelta ideale anche per le nostre strade non ancora del tutto “coperte” da una rete capillare.

Jeep rimette al centro della propria offerta il suo modello più iconico, la Wrangler, un suv che ha fatto la storia del brand e che sarà proposto in futuro anche in versione pick-up.

Kia, invece, punta ai piani alto del settore delle vetture medie con la nuova Ceed berlina e station wagon ristilizzata fuori e rivoluzionato dentro per offrirsi in alternativa ai modelli di punta nel settore.

In attesa di ribadire la vocazione sportive del brand con la versione più muscolosa, la shooting brake. Mercedes lancia la EQC. Il suv elettrico, con dimensioni simili a quelle dell’attuale GLC, darà il via a una rapida crescita dei modelli alla spina del brand: sono attese sette nuove EV in rapida successione, per un totale di almeno dieci modelli entro il 2025. Dopo aver fatto cambiare “pelle” ai suoi suv Peugeot metta mano alla sua ammiraglia, la 508 che cambia stile puntando su una sportività quasi estrema e trasformandosi in una berlina a vocazione più performante a cui fare poi seguito una station altrettanto muscolosa.

Suzuki mette in vendita la nuova Jimny che cambia stile e rivoluziona gli interni. La quarta generazione della “suzukina” debutta per ora con una “web edition” Sakigake realizzata in 20 esemplari ordinabile online.

Volkswagen, invece, punta sulla nuova Touareg con la mega griglia frontale e con interni all’insegna della massima spettacolarità.

Ma la novità più intrigante potrebbe essere la T-Cross, il suvvino derivato dalla T-Roc che non arriverà prima di fine anno, ma che sta alzando oltre il livello di guardia la “febbre” degli appassionati di crossover. Skoda invece prepara il lancio della nuova Fabia e Seat quello del grosso suv Tarraco.

Tra le novità in avvio di commercilizzazione c’è la Volvo V60: dimensioni compatte rispetto alla V90, ma con lo stesso stile elegante, funzionale oltre al grande spazio utile sia per i passeggeri che per i bagagli.

© Riproduzione riservata