Motori24

Kia Ceed, ecco la guida autonoma di livello 2 nel segmento C

  • Abbonati
  • Accedi
PRIMO CONTATTO

Kia Ceed, ecco la guida autonoma di livello 2 nel segmento C

La nuova Kia Ceed perde l'apostrofo nel nome ma non i 7 anni di garanzia che da molti anni contraddistinguono il marcio coreano.
Con questo modello, sviluppato e realizzato totalmente in Europa, Kia cerca di ritagliarsi una fetta di mercato nell'affollato segmento C del mercato, proponendo diverse caratteristiche che potrebbero invogliare gli acquirenti. Kia Ceed innanzitutto viene proposta in due versione, berlina a 5 porte e Station Wagon. La terza generazione della Kia Ceed è stata rivista e corretta per darle un aspetto più sportivo, supportato da sistemi sicurezza e nuovi propulsori più performanti.

Linea atletica
Kia definisce il design della nuova Ceed “atletico”, ed infatti rispetto alla seconda generazione si nota come è stata ribassata (meno 23 mm) e allargata (20mm in più), ma soprattutto le linee rette che sono diventate predominati rispetto a quelle più “aggraziate” della Ceed precedente. Non sfugge sul frontale il “tiger-nose” che ora offre una griglia più ampia e nuove prese d'aria. il sistema DRL (Daytime Running Lights) è proposto di serie ed è integrabile a richiesta con l'impianto fari full LED.

Costruita sulla nuova piattaforma K2, tra i suoi pregi c'è l'abitabilità migliorata e un portabagagli che passa a 395 litri, 15 in più della Kia di seconda generazione, il tutto senza inficiare sullo spazio a disposizione dei passeggeri. Nuove luci LED capeggiano sul posteriore, mentre i cerchi, proposti in diverse disegni ma tutti in lega, saranno da 16 o 17 pollici a seconda degli allestimenti.
All'interno le migliorie riguardano innanzitutto l'utilizzo di materiali più ricercati, come la plastica soft-touch e le finiture cromate. Al centro della plancia capeggia il sistema di infotainment con display touchscreen da 7 pollici di serie (ma se si desidera anche il navigatore si può optare per il modello da 8 pollici) che propone nella zona sottostante tutti i comandi per gestire l'audio e il climatizzatore. Il sistema è compatibile sia con Android Auto, sia con Apple CarPlay.

Guida autonoma di Livello 2
Senza dubbio una della novità più importanti della nuova Kia Ceed è la presenza di un sistema di guida autonoma di Livello 2. Grazie a una serie di sensori posizionati esternamente, il sistema tiene sotto controllo il traffico e verifica la posizione degli altri veicoli, consentendo di cambiare corsia in tutta sicurezza. Il sistema si occupa di gestire, sterzo, acceleratore e freno mantenendo sempre il centro della corsia, a una velocità compresa da 0 a 180 Km/h. Sempre in tema di sicurezza Kia ha dotato la Ceed dei sistemi più evoluti ad oggi disponibili, quali High Beam Assist, Driver Attention Warning, Lane Keeping Assist Smart Cruise Control con Stop & Go, Blind Spot Collision Warning, Rear Cross-Traffic Collision Warning.e Forward Collision Warning. Quest'ultimo, disponibile come optional piò essere integrato con il Forward Collision-Avoidance Assist che riconosce anche pedoni e ciclisti e avvisa il guidatore attraverso segnali tattili sul volante.

Motorizzazioni
Con Kia Ceed debuttano diversi nuovi propulsori sia a benzina sia a diesel. Per i primi spicca il nuovo Il nuovo 4 cilindri T-GDi da 1,4 litri e 140 CV, (oggetto della nostra prova su strada), che offre il 4% in più di potenza del precedente 1.6 ma con consumi e emissioni più contenuti, omologato Euro6D, come il turbo 1.0 a iniezione diretta T-GDi da 120 CV. I motori diesel debutta il nuovo common rail a iniezione diretta CRDi da 1.6 litri, disponibile con 115 o 136 CV. Tutte le motorizzazioni sono abbinato a un cambio manuale a 6 marce, mentre entrambi i diesel più il 1.4 T-GDi possono disporre del cambio DTC a doppia frizione e 6 marce.
Sarà possibile toccare con mano Kia Ceed nel week-end del 14 e 15 ottobre presso tutti i concessionari. I prezzi partono da 19.750 euro (sempre compreso di 7 anni di garanzia) per il modello con motore 1.4 MPi 100 CV nell'allestimento Pure.

Prova su strada
La prova sulle strade dell'hinterland milanese si è svolta come detto con la versione T-GDi da 1,4 litri e 140 CV abbinata al cambio automatico a doppia frizione. Kia Ceed si dimostra agile nel traffico ed eroga la giusta potenza quando è necessario fare un sorpasso. Il cambio risponde bene alle sollecitazioni del pedale dell'acceleratore anche se si dimostra un poco indeciso a regimi bassi. Lo sterzo è molto docile da gestire e anche i repentini cambi di corsia per svicolare nel traffico, si eseguono senza alcuna fatica. Ottima la visuale generale grazie a un ampio parabrezza e a specchietti retrovisori di buone dimensioni.
L'interno è spazioso, e il sedile del guidatore si può posizionare nel migliore dei modi. Quando si spegne l'auto questo torna nella migliore posizione per far scendere il guidatore, per ripresentarsi in quella impostata per la guida appena si accende l'auto. Il navigatore è veloce e anche il ricalcolo della strada avviene in brevissimo tempo. Serve forse un aggiornamento in quanto alcuni autovelox fissi non sono stati segnalati. Il display è ben visibile anche se viene colpito direttamente dalla luce del sole, e l'audio è ben udibile anche se si abbassano i finestrini e la strada è molto trafficata. Il sistema di guida autonoma di livello 2 si dimostra molto affidabile: durante il test, anche se secondo noi non ci si può rilassare completamente, non ci sono state situazioni che hanno fatto presagire un imminente pericolo, ma per un giudizio più completo sarebbe da utilizzare su strade altamente trafficate a scorrimento veloce, cosa che non è stata possibile durante la prova.

© Riproduzione riservata